Ang Lee non ha perso tempo e non appena ricevuto l'Oscar domenica sera ha pensato bene di premiarsi con tanto di hamburger e cola e statuetta al seguito. La foto postata dal redattore di Vanity Fair, Edward Menicheschi sul suo profilo Twitter, sta facendo rapidamente il giro della rete e ritrae il regista e sceneggiatore taiwanese al tavolo del fast-food. Lee porta a casa quindi il suo terzo riconoscimento dell'Academy dopo l'Oscar al Miglior Film Straniero vinto nel 2001 con "La tigre e il dragone" e quello per la Regia assegnatogli nel 2006 per l'indimenticabile "I segreti di Brokeback Mountain". Quest'anno il cineasta presentava all'Academy "Vita di Pi" che oltre ad aver staccato di una sola nomination il super nominato "Lincoln" di Spielberg, è stato anche il lungometraggio più premiato, portandosi a casa ben 4 statuette di cui appunto per la regia, la fotografia, gli effetti speciali e per la colonna sonora originale.