Sono trascorsi circa 30 anni dal momento in cui l’attore Noah Hathaway vestì i panni di Atreyu all’interno del film cult La storia infinita. All’epoca un incidente sul set modificò drasticamente il corso della sua vita. Intervistato da TMZ, l’attore ricorda quel periodo e, soprattutto tutto ciò che a esso è seguito. Le scene recitate con il cavallo Artax e il fortunadrago Falkor sono costate care all’attore, che ne starebbe pagando il prezzo ancora oggi, a 30 anni di distanza.

Hathaway, tra i protagonisti de La storia infinita racconta di un incidente sul set che ha modificato il corso della sua vita, stroncandone la carriera. Durante le riprese, fu vittima di un pericoloso incidente che gli è costato seri danni alla colonna vertebrale. Un cavallo impiegato per le riprese gli procurò la lesione di due vertebre. Da quel momento, la vita dell’ex ragazzino del cinema è cambiata. Noah ha raccontato a TMZ il suo calvario. Fin da quando aveva 12 anni, sarebbe stato costretto a entrare e uscire dagli ospedali. L’incidente sul set fu straziante e doloroso, ma l’attore ricorda di essere riuscito comunque a terminare le riprese. Racconta che, nel corso degli ultimi 30 anni, sarebbe stato costretto a spendere circa 800 mila dollari in interventi di chirurgia volti a risistemare la sua spina dorsale. Dopo aver dato fondo a tutto quello che possedeva, sarebbe stato costretto a indebitarsi ulteriormente di 184 mila dollari per sostenere le ultime spese mediche.

Dopo la storia infinita, Noah tornò a recitare nel 1994 con una parte nel film To Die, to Sleep. Ha recitato nel suo terzo film, “Mondo Holocausto!” nel 2011. Nel 2016, infine, ha prestato il volto per uno spot di Spotify per il quale tornò a vestire i panni di Atreyu

Istituita una raccolta fondi per aiutarlo.

Un vicino di casa e amico di Hathaway ha istituito una raccolta fondi per aiutarlo. Ha chiesto a chiunque volesse prendervi parte un contributo affinché all’attore possano essere donati 200 mila dollari. Quei soldi gli serviranno a coprire l’esoso debito contratto dopo l’ultimo intervento

Non ha più soldi, la sua ultima chirurgia vertebrale l'ha mandato 184mila dollari in rosso. Il suo vicino di casa ha aperto un GoFundMe account per provare a tirare su 200mila dollari così da coprire le spese. Se Noah raggiunge quella cifra, gli altri 16mila andranno al veterinario, perché Cash, il suo bulldog, ha delle brutte cisti da rimuovere.