Ci aspetta un weekend di fuoco nelle sale. “La Bella e la Bestia”, l’attesissimo live-action Disney, con Emma Watson e Dan Stevens farà, sicuramente, faville al botteghino, ma attenzione, perché ci saranno anche “John Wick – Capitolo 2”, sequel con Keanu Reeves, Claudia Gerini e Riccardo Scamarcio; l’horror “The Ring 3”, con una Samara più angosciante che mai; la commedia “Un tirchio perfetto”, con il grande Dany Boon e il bellissimo “Loving”, con la candidata all’Oscar Ruth Negga.

La Bella e la Bestia”: Condon racconta il fantastico viaggio di Belle, giovane donna brillante, bellissima e dallo spirito indipendente che viene fatta prigioniera dalla Bestia e costretta a vivere nel suo castello. Nonostante le proprie paure, Belle farà amicizia con la servitù incantata e imparerà a guardare oltre le orrende apparenze della Bestia scoprendo l'anima gentile del Principe che si cela dentro di lui.

John Wick – Capitolo 2”: Il letale sicario John Wick è costretto ad uscire dal suo ritiro da un ex socio che sta tramando per prendere il controllo di una corporation di oscuri assassini internazionali. Vincolato da un giuramento di sangue, John si reca a Roma dove si mette contro contro alcuni dei killer più letali del mondo.

The Ring 3”: Una giovane donna comincia a preoccuparsi per il suo ragazzo quando lo vede interessarsi ad un’oscura credenza intorno ad una misteriosa videocassetta che si dice uccida dopo sette giorni chi la guarda. Si sacrifica per salvare il suo ragazzo e nel farlo scopre qualcosa di orribile: c’è un “film dentro il film” che nessuno ha mai visto prima.

Un tirchio quasi perfetto”: François Gautier è palesemente tirchio. Risparmiare gli dà gioia, la prospettiva di dover pagare lo fa sudare freddo. La sua vita è scandita in funzione di un unico obiettivo: non mettere mai mano al portafoglio. Una vita che tuttavia viene completamente sconvolta in un solo giorno: si innamora di una donna e scopre di avere una figlia di cui ignorava l’esistenza. Costretto a mentire per riuscire ad occultare il suo terribile difetto, per François cominciano i problemi. Poiché a volte mentire può costare caro, molto caro.

Loving”: Nel 1958, Richard e Mildred Loving vengono arrestati e condannati ad un anno di detenzione, rei di essersi sposati. Esiliata, la coppia lotta per oltre nove anni con una causa contro lo stato segregazionista della Virginia, passata alla storia con il nome Loving contro Virginia, per far invalidare tutte le leggi anti-coppie interrazziali stabilite dallo stato.