Christopher Nolan arriva al cinema con “Dunkirk”, suo nuovo e potenziale capolavoro che la critica considera già come uno dei suoi migliori film e in odore di Oscar. A fargli concorrenza, ci saranno gli squali di “Open Water 3 – Cage Dive”; “A Ciambra”, di Jonas Carpignano, prodotto da Martin Scorsese; “La principessa e l’aquila”, una vera e propria favola narrata da Lodovica Comello e la divertente commedia “Un profilo per due”, con il grande Pierre Richard, spassoso film sulle relazioni amorose ai tempi dei social network.

Dunkirk”: Durante la Seconda guerra mondiale, centinaia di migliaia di truppe britanniche e alleate si trovano circondate dalle forze nemiche. Intrappolate sulla spiaggia con le spalle al mare si trovano ad affrontare una situazione impossibile. Nolan ricostruisce l’Operazione Dynamo, avviata nel maggio del 1940 per portare via da Dunkerque le truppe anglo-francesi, intrappolate dalle truppe tedesche sulla costa settentrionale della Francia. L’unica via di fuga sarà il ma

Open Water 3 – Cage Dive”: Tre amici californiani si recano in Australia per girare un video subacqueo sulle loro immersioni tra gli squali, da utilizzare poi come provino per un reality show estremo chiamato Shark Cage Diving. Qualcosa però non va per il verso giusto, la loro imbarcazione viene sorpresa da un'enorme onda che spazza via ogni cosa. I tre rimangono quindi soli in mezzo all'oceano in balia degli squali affamati. Riusciranno a salvarsi?

A Ciambra”: Nella Ciambra, una piccola comunità rom nei pressi di Gioia Tauro, Pio Amato cerca di crescere più in fretta possibile, a quattordici anni beve, fuma ed è uno dei pochi in grado di integrarsi tra le varie realtà del luogo: gli italiani, gli immigrati africani e i membri della comunità rom. Pio segue ovunque suo fratello Cosimo, imparando il necessario per sopravvivere sulle strade della sua città. Quando Cosimo scompare le cose per Pio iniziano a mettersi male, dovrà provare di essere in grado di assumere il ruolo di suo fratello e decidere se è veramente pronto a diventare un uomo.

La principessa e l’aquila”: Otto Bell è il regista de “La principessa e l’aquila”, straordinario documentario, che racconta una storia vera, già presentato in anteprima al Sundance Film Festival 2016 e, successivamente, al Toronto International Film Festival e al London Film Festival. Bell ci porta sulle montagne della Mongolia, dove l’addestramento dell’aquila è una tradizione millenaria esclusivamente maschile che si tramanda di padre in figlio. La protagonista, però, è Aisholpan, una bimba tredici anni, che ha già deciso di diventare la prima addestratrice di aquile del Paese. Sotto la guida esperta di suo padre, la ragazza supererà ogni ostacolo che le si porrà di fronte, imparerà ad accudire la sua aquila e a farla volare, fino a dimostrare tutto il suo talento partecipando al Festival annuale che mette in competizione i più grandi addestratori della Mongolia.

Un profilo per due”: Pierre è un 80enne che vive in solitudine da quando è mancata la moglie. Per questo sua figlia decide di regalargli un computer, nella speranza di stimolare la sua curiosità e magari permettergli di conoscere nuove persone. Grazie agli insegnamenti del trentenne Alex, Pierre impara a navigare e presto s’imbatte in un sito di appuntamenti online. Utilizzando l’identità di Alex, Pierre conosce Flora63, un’affascinante giovane donna, e se ne innamora. Anche la giovane rimane affascinata dallo spirito romantico dei suoi messaggi e gli chiede un appuntamento. Intrigato da questa nuova avventura, Pierre deve a questo punto convincere Alex ad andare all'incontro al suo posto.