Il premio Oscar Matthew McConaughey torna al cinema con “Gold – La grande truffa”,  dove recita il ruolo di un uomo d’affari che s’imbatterà in una delle più prolifiche miniere d’oro della giungla indonesiana. Ricco sfondato, l’uomo tenterà la folle scalata a Wall Street. La grande Shirley MacLaine, invece, è la protagonista di “Adorabile nemica”, mentre Zach Braff è riuscito e riunire tre grandissimi premi Oscar come Morgan Freeman, Michael Caine e Alan Arkin per la sua commedia, “Insospettabili sospetti”. Nelle sale ci saranno anche “Codice Unlocked – Londra sotto attacco” con Noomi Rapace e Orlando Bloom; il drammatico “Sole Cuore Amore”, di Daniele Vicari, con Isabella Ragonese e Francesco Montanari; il divertente “Monster Trucks” e ci saranno ancora il documentario “Maradonapoli” – fino al 10 maggio – e l’irriverente film d’animazione “East End”, di Skanf & Puccio.

Gold – La grande truffa”: Kenny Wells è un uomo d’affari alla perenne ricerca del colpo milionario. Grazie al geologo Michael Acosta si imbatte in una vera e propria “montagna di soldi”, una delle più grandi e prolifiche miniere d’oro nell’inesplorata giungla indonesiana. Sfacciatamente ricco, senza freni e ancor più avido di denaro, Wells proverà a prendere di  petto Wall Street imparando presto sulla sua pelle che non è tutto oro quello che luccica.

Adorabile nemica”: Harriet Lauler, milionaria dispotica e irresistibile, è abituata a controllare tutto quello che la circonda, persone comprese. Un giorno, decide di voler controllare anche quello che si dirà di lei dopo la sua morte: perfino il suo elogio funebre deve essere di suo gradimento! Incarica quindi Anne, una giovane giornalista con ambizioni letterarie, di scrivere la sua storia, con conseguenze divertenti e imprevedibili. Nascerà un’amicizia sincera, buffa e conflittuale, tra due donne forti e libere

Codice Unlocked – Londra sotto attacco”: Alice Racine, agente della CIA esperta nella conduzione di interrogatori, riesce ad ottenere da un giovane prigioniero membro di una cellula terroristica delle informazioni vitali su un prossimo attacco contro un obiettivo americano a Londra. La donna riferisce i risultati dell’interrogatorio a Frank Sutter, uno dei responsabili dell’operazione, ma di lì a poco scopre di essere stata raggirata, perché Sutter non è affatto chi lei pensa. Alice si rende conto di aver fornito involontariamente all'uomo informazioni utili alla realizzazione dell’attentato ed entra in azione per fermarlo.

Insospettabili sospetti”: Willie, Joe ed Al  sono tre amici che decidono di dare una scossa alle proprie vite da pensionati e deviare dalla retta via quando la banca utilizza il loro fondo pensione per coprire un’assicurazione aziendale. Disperati e pressati dal bisogno di pagare le bollette e sbarcare il lunario, i tre se la rischiano tutta, decidendo di rapinare proprio la banca che gli ha portato via tutti i soldi.

Sole Cuore Amore”: Un’amicizia tra due giovani donne in una città bella e dura come Roma e il suo immenso hinterland. Due donne che hanno fatto scelte molto diverse nella vita: Eli ha quattro figli, un marito disoccupato e un lavoro difficile da raggiungere; Vale invece è sola, è una danzatrice e performer, e trae sostentamento dal lavoro nelle discoteche. Legate da un affetto profondo, da una vera e propria sorellanza, le due donne sono mondi solo apparentemente diversi, in realtà sono due facce della stessa medaglia, ma la solidarietà reciproca non sempre basta a lenire le difficoltà materiali della loro vita.

Monster Trucks”: Tripp è uno studente di liceo smanioso di lasciarsi alle spalle la sua vita e la sua città natale. Un giorno, il giovane costruisce un gigantesco macchinone, o Monster Truck, con resti e rottami di vecchie auto. Quando l'esplosione di un impianto petrolifero della zona porta alla luce una strana creatura sotterranea che ama la velocità, Tripp ha forse trovato un nuovo improbabile amico, e pure un modo per andarsene.

Maradonapoli”: È il 30 giugno  1984, il giorno che segna la svolta per la città di Napoli, con l’avvento di Diego Armando Maradona. Un’icona, un mito per la città che lo osanna e lo consacra come simbolo di riscatto e di vittoria per tutti i sette anni di permanenza, che hanno segnato la storia del Pibe de Oro e della Napoli calcistica e non solo. E oggi? Cosa è rimasto di lui, nel cuore e nei ricordi dei napoletani e nella loro amata città? “Maradonapoli” racconta proprio questo, cercando in ogni angolo della città una sua immagine, un oggetto che lo ricordi, ascoltando dalle persone che cosa vuol dire aver avuto Maradona nella propria vita. A firmarlo come autori, Antonio Di Bonito, Cecilia Gragnani, Jvan Sica e Roberto Volpe che da anni mappano la città alla ricerca dei luoghi maradoniani e delle storie che legano persone della città al campione argentino. Nel film viene raccontata una mitografia in divenire con tutte le sue storie e leggende ma anche una città unica, che sa davvero amare chi le ha dato anche un solo goccio di felicità.

East End”: Leo, Lex, Vittorio e gli altri piccoli protagonisti di “East End” sono dei bambini normali, che vivono una quotidianità semplice e scanzonata, dove una partita di calcio può riempire un’intera settimana e diventare la cosa più importante. Intorno ai bambini si muovono degli adulti inadeguati, che influiscono in maniera marginale sulle vite dei propri figli, in una realtà disgregata e confusa, dove le relazioni familiari risultano prossime alla dissoluzione. Abitano tutti nella periferia est di Roma, nel nuovissimo quartiere East End che, suo malgrado, diventa il palcoscenico di un complicato intreccio internazionale quando, nel tentativo di vedere gratis il derby Roma-Lazio, i bambini dirottano sullo stadio Olimpico il Golia, un satellite militare supersegreto che gli Stati Uniti stanno utilizzando nella caccia al terrorista più pericolo del mondo: il famigerato Al Zabir Muffat. Così, mentre i protagonisti della politica mondiale gestiscono la crisi strategica causata dalla sparizione del satellite con ostentata cialtroneria, i bambini, ignari di tutto, devono districarsi in faticose disavventure, fatte di bullismo, dispetti e piccoli problemi quotidiani, specchio di una realtà dove lo straordinario e l’ordinario si incrociano in continuazione senza incontrarsi mai.