Il tedesco Florian Gallenberger, premio Oscar nel 2001 per il Miglior cortometraggio (“Quiero ser”), porta nelle sale “Colonia”, dramma storico che farà la gioia di tutti gli amanti del genere. I fatti che fanno da sfondo sono quelli del golpe cileno del 1973 e il regista racconta la storia di Lena e Daniel – interpretati da Emma Watson e Daniel Brühl – una coppia che sarà implicata in questa pagina nera del Paese. Daniel sarà rapito e portato a Colonia Dignidad, nella regione del Maule, dove sarà sottoposto a duri interrogatori e torture. Lena, a quel punto, tenterà il tutto per tutto pur di salvarlo, anche ad entrare a far parte della setta della Colonia. La sceneggiatura è stata scritta dallo stesso regista, a quattro mani con Tortsen Wenzel e, a giudicare dalle prime immagini del trailer, la pellicola sembra davvero molto interessante. Non ci resta che aspettare il prossimo 26 maggio per vederla nei nostri cinema.

La trama.

Lena e Daniel sono una giovane coppia che rimane implicata nel colpo di stato militare avvenuto in Cile, nel 1973. Quando Daniel viene rapito dalla polizia segreta di Pinochet, Lena decide di seguirlo fino a un'area inespugnabile che si trova nel Sud del paese, chiamata Colonia Dignidad. La Colonia, apparentemente, è una missione guidata da un predicatore laico di nome Paul Schäfer ma, nella realtà, è un luogo dal quale nessuno è mai riuscito a fuggire. Lena deciderà di entrare a far parte di questa setta allo scopo di ritrovare Daniel e portarlo via con sé.

Il cast.

Il cast completo è composto da: Emma Watson (Lena), Daniel Brühl (Daniel), Michael Nyqvist (Paul Schäfer), Vicky Krieps (Ursel), Martin Wuttke (Niels), Richenda Carey (Gisela), August Zirner (L’ambasciatore), Jeanne Werner (Dorothea), Julian Ovenden (Roman), Nicolas Barsoff (Jorge), César Bordon (Manuel Contreras), Stefan Merki (Rudi), Steve Karier (Bernd) e Lucila Gandolfo (la dottoressa).