Mentre divampano le polemiche per Idris Elba, tra i papabili per vestire i panni del prossimo James Bond e definito ‘troppo di strada' da Anthony Horowitz, autore dell'ultimo libro della serie, intervistato dal Daily Mail, ecco che l'attuale interprete del fortunato agente segreto, Daniel Craig parla della possibilità che ‘Spectre‘, l'ultimo capitolo della saga del personaggio nato dalla penna di Ian Fleming possa essere il suo ultimo ruolo. Craig, infatti, è stato intervistato dalla rivista americana Esquire e proprio in questa occasione ha parlato della possibilità che possa essere l'ultima volta che lo vedremo nei panni di Bond.

Non so, Veramente non lo so. Onestamente, non è per modestia, ma al momento non riesco a vedermici.

aggiungendo, incalzato che al momento non gli andrebbe di girare ancora

Ho una vita e devo prendermi una pausa per un po'. Ma vedremo.

La porta resta aperta, insomma, ma l'attore pare stanco di un ruolo che pure gli ha dato enormi soddisfazioni: tutti, infatti, sono stati enormi successi al box office e l'ultimo, prima di ‘Spectre', che uscirà il prossimo novembre, ‘Skyfall' è stato il film della serie che ha avuto il maggiore successo, oltre a essere quello di maggiore successo nella Storia della cinematografia inglese con un totale di 1 miliardo e 100 milioni di incassi. Craig ha dato al personaggio uno stile inconfondibile, prendendo il posto di Pierce Brosnan che lascio dopo ‘Die Another Day' e seguendo attori del calibro di Timothy Dalton e Sean Connery, tra gli altri.

Ma nell'intervista Craig ha parlato anche del personaggio Bond, con cui successo a parte non condivide tantissimo, soprattutto quando si parla del rapporto col sesso opposto

Il mio Bond non è così sessista e misogino come i precedenti. Il mondo è cambiato e io non sono certo quel tipo di persona. Ma lui lo è, quindi cosa fare? Significa che puoi ingaggiare grandissime artiste e recitare al meglio per le donne del film.