La saga di James Bond è certamente una delle tradizioni cinematografiche più longeve e amate dal grande pubblico internazionale, soprattutto dopo aver ritrovato la lucentezza di un tempo grazie ad un amatissimo volto come quello di Daniel Graig, che in questi ultimi dieci anni ha saputo ridare una linfa vitale a 007 che non si respirava dai tempi di Sean Connery. Eppure la sua era sembrebrebbe finita, almeno a giudicare dalle dichiarazioni con le quali aveva escluso di poter proseguire il suo sodalizio con Bond nelle settimane di presentazione di Spectre: "Piuttosto mi ammazzo o mi taglio le vene anziché farne un altro. Non adesso, mai più. Ho dato tutto e quello che voglio è andare avanti". 

Insomma, nessuna speranza per una prosecuzione del rapporto con la Sony, tranne un piccolo spiraglio, che allora aveva un colore diverso da quello che assume oggi: "Se continuassi lo farei solo per soldi". Soldi, appunto, come la montagna di denaro che MGM e Sony avrebbero messo a disposizione dell'attore per un ultimo Bond, un altro ancora, con il volto di Daniel Craig. Secondo quanto riportato dal Telegraph, sono 150 i milioni di dollari messi sul piatto dai produttori per convincere l'attore e si tratta di una cifra che, forse, sarebbe in grado di far fare un passo indietro a chiunque. Quello di Craig sarebbe visto come la transizione perfetta per poi accogliere un nuovo attore, più giovane e fresco, che faccia proseguire la dinastia dei Bond: Chris Hemsworth, Tom Hughes, Idris Elba, Michael Fassbender, Tom Hiddleston i candidati papabili.

Chissà se Craig accetterà, visto anche l'addio definitivo al progetto di Sam Mendes, che con Spectre ha detto definitivamente addio alla regia degli 007. Al tempo delle sue dichiarazioni più che decise, con la proverbiale classe di chi non ne possa più di qualcosa, Daniel Craig non aveva usato il fioretto per confermare al mondo la mancanza della benché minima voglia di rivestire gli abiti dell'agente più famoso al mondo: "Guarda, non me ne frega un c**zo di continuare. La sola cosa che mi interessa è che se dovessi smetterla di fare queste cose le avremo lasciate in buone condizioni così che altre persone possano prenderle e renderle migliori".