Il grandissimo Daniel Day-Lewis, uno dei pochi attori di Hollywood ad avere in bacheca ben 3 Oscar, ha dichiarato, a sorpresa, di voler lasciare il cinema per sempre. La notizia è apparsa su Variety e sta facendo il giro del mondo perché Day-Lewis, da poco 60enne, è davvero uno dei divi più amati di sempre, protagonista di pellicole fenomenali come “Il petroliere”, “Lincoln”, L’ultimo dei Mohicani”, “Gangs Of New York”, e la sua scelta è sembrata alquanto prematura. L’attore, però, non ha dato una motivazione precisa riguardo il suo ritiro e, infatti, è stata la sua portavoce, Leslee Dart a confermare la notizia con questo breve e lapidario comunicato

Daniel Day-Lewis non lavorerà più come attore. E’ immensamente grato a tutti i suoi collaboratori e al suo pubblico che lo hanno seguito nel corso degli anni. Questa è una decisione privata e né lui né i suoi rappresentanti faranno ulteriori commenti su questo argomento.

I tre Oscar e il film “Phantom Thread”, in uscita il prossimo dicembre.

Ricordiamo che Daniel Day-Lewis ha portato a casa il primo Oscar come Miglior attore protagonista nel 1990, per il film “Il mio piede sinistro”, diretto da Jim Sheridan, mentre il secondo è arrivato, nel 2008, grazie alla sua straordinaria performance ne “Il petroliere”, di Paul Thomas Anderson. Il terzo, invece, lo ha ritirato nel 2013, per “Lincoln”, di Steven Spielberg, in cui vestiva magistralmente i panni dello storico protagonista. Nonostante l’annuncio shock, l’attore ha in uscita, però, il film “Phantom Thread”, diretto ancora da Paul Thomas Anderson e ambientato nel mondo della moda degli anni ’50. L’uscita negli USA è prevista per il prossimo 25 dicembre e, stando a quanto dichiarato, sarà l’ultimo lungometraggio di questo immenso artista che è già leggenda.