Disney dice addio a Netflix, con cui ha stipulato un accordo per la distribuzione dei suoi film negli Stati Uniti. Dal 2019 tale clausola cadrà, dal momento che la casa di Topolino aprirà una sua piattaforma di streaming. Al momento, il colosso noto soprattutto per le sue serie tv autoprodotte distribuisce le produzioni Disney, Pixar, Marvel e LucasFilm. Tra un paio d'anni, però, Disney si riapproprierà dei suoi contenuti, non solo togliendo a Netflix una fetta tutt'altro che trascurabile della sua offerta, ma sfidando direttamente l'azienda sul suo stesso terreno, che è poi il futuro della fruizione audovisiva: la tv via web.

Senza dimenticare che The Walt Disney Company è già proprietaria dei network televisivi Abc, Disney Channel, ESPN, A+E Networks e Freeform, ecco come svilupperà la nuova piattaforma, come spiega l'Hollywood Reporter: prima Disney lancerà, il prossimo anno, la versione streaming del suo canale sportivo ESPN: quindi, appunto dal 2019, partirà un servizio dedicato ai suoi film e cartoni animati. Per disporre della tecnologia adeguata, l'azienda con sede a Burbank acquisirà la maggioranza di BAMTech, società di cui è proprietaria MLB Advanced Media (a sua volta detenuta dalla Major League Baseball). La piattaforma streaming di Disney aprirà prima nei soli Usa e poi in tutto il mondo.

Disney e Pixar via da Netflix: che ne sarà di Marvel e Star Wars?

C'è però un dubbio, instillato dall'annuncio di Bob Iger, amministratore delegato dell'azienda. Pare certo che i prodotti Disney e Pixar saranno in esclusiva sul nuovo servizio, tanto che, per fare un esempio, Frozen 2 (in sala dal 2019) dovrebbe essere distribuito unicamente sulla nuova piattaforma. Più aperto ed enigmatico è invece il destino dei film dei Marvel Studios (tra i titoli in programma dal 2019: Captain Marvel, un altro film sugli Avengers e il sequel di Spider-Man: Homecoming) e di LucasFilm (Star Wars Episodio IX uscirà nel maggio 2019 mentre Indiana Jones 5 è previsto per il 2020), per i quali potrebbe essere prevista una distribuzione su più canali.