È morto a 77 anni Michael Cimino, regista , sceneggiatore, produttore cinematografico e scrittore statunitense, ricordato soprattutto per aver diretto il film “Il cacciatore”, vincitore di 5 premi Oscar. A confermare la notizia è stato Thierry Frémaux, delegato generale del Festival di Cannes, con un post pubblicato sul suo profilo Twitter

Michael Cimino è morto in pace, circondato dalla sua famiglia e dalle due donne che lo amavano. Lo abbiamo amato enormemente.

A confermare la notizia della morte è stato il tabloid “Variety” che ha citato il tweet di Frémaux negando quindi le voci che riportavano la notizia come frutto dell’ennesima bufala.

Chi è Michael Cimino.

Non sono disponibili i dettagli della morte del regista, che sarebbe deceduto nella giornata di oggi. La televisione francese ha riportato la notizia come certa, dedicando al regista scomparso un intero servizio. Cimino, regista di numerosi film e genio hollywoodiano fin dal 1971, è ricordato soprattutto per aver diretto il film “Il cacciatore”, con il quale è riuscito a vincere ben 5 Premi Oscar compresi quelli per il miglior regista e il miglior film.

Quel film riuscì a imporsi nella storia del cinema e a consegnare Cimino alla gloria fino a quando, nel 1979, cominciò un apparente declino della carriera di questo genio artistico. Il regista diresse il film “I cancelli del cielo” che si rivelò un flop di pubblico e fu pesantemente stroncato dalla critica.

Nel decennio successivo quell’insuccesso lo costrinse a realizzare solo altri 3 film, ma nessuno tre questi riuscì a eguagliare il successo de “Il cacciatore”. Negli anni 90 Cimino gira solo altri due film. “Verso il sole”, pellicola realizzata nel 1996, fu presentata al Festival del Cinema di Cannes. Meno nota è l’attività del regista nel ruolo di romanziere. Tre sono i libri da lui scritti, uno dei quali,”Big Jane, è stato pubblicato in Italia.