Non solo il cinema, ma tutta la società italiana piange la morte di Ettore Scola, scomparso a Roma a 84 anni. Il Maestro della commedia italiana (e non solo) viene ricordato dai colleghi della settima arte ma anche dai più alti esponenti del mondo politico e della cultura. Immediate le reazioni di cordoglio arrivate da Twitter e dalle agenzie.

Sergio Castellitto.

Un dolore enorme, è stato il mio maestro, forse la figura più importante della mia vita al cinema. L'avevo sentito a Natale era venuto a vedere il mio ultimo film e si prodigava in consigli. Era come un padre. Era veramente l'ultimo di quel mondo, di quella generazione.

Matteo Renzi.

Maestro dalla incredibile e acuta capacita' di lettura dell'Italia, della società e dei suoi mutamenti, del sentimento del tempo, coscienza civile che lascia un enorme vuoto nella cultura italiana.

Andrea Occhipinti.

E' stato uno degli incontri più importanti della mia vita. Ho partecipato al film ‘La famiglia' ed è stata una grande esperienza professionale e di vita accanto a un uomo di grandissima intelligenza e ironia. Era anche un uomo di grande bonarietà. L'ho vissuto come una sorta di patriarca, durante ‘La famiglia' ci teneva tutti sotto la sua ala. Con lui perdiamo un grande uomo, un uomo curioso di tutto quello che succedeva, mai bacchettone e con una grande apertura mentale.

Ignazio Marino.

Addio Ettore Scola. Ha raccontato la gente di Roma attraverso le generazioni, in modo profondo, spietato e irriverente. Gli dobbiamo molto

Nichi Vendola.

Una grande passione civile, una straripante umanità, una voce tenerissima e spesso scanzonata e ironica. Con Ettore scompare uno dei grandi maestri del cinema italiano. Per molti di noi, anche un caro amico e un compagno di lotta. Un maestro del cinema italiano e un grande presidente del Bifest.

Dario Franceschini.

Ci ha lasciato Ettore Scola. Un grande maestro, un uomo straordinario, giovane fino all'ultimo giorno della sua vita.

Daniele Vicari.

E' venuto a mancare Ettore Scola, un compagno vero, un regista unico e un amico immenso. Mi mancherà come può mancare un padre, e mancherà a noi tutti, alla Scuola Volonté che lui ha fortemente voluto e accompagnato con affetto sincero fin dalla nascita. Alla sua famiglia e alla comunità che in lui si riconosce mando un abbraccio da parte delle centinaia di ragazzi e insegnanti che hanno avuto in lui un punto di riferimento saldo e caloroso. Ciao Ettore, ti abbiamo voluto bene e continueremo a volertene. Saremo un po' meno fragili grazie alle opere che ci lasci, che continueremo a vedere e rivedere per sempre, anche per continuare a sentire il tuo calore e a godere della tua tua lucida follia creativa.

Leonardo Pieraccioni.

Ettore Scola, Maestro meraviglioso.

Edoardo Leo.

Ettore. Odieresti tanta retorica. Pure la mia,maestro inarrivabile. Io ti ricordo così. In questo abbraccio

Vota l'articolo:
4.04 su 5.00 basato su 494 voti.
Aggiungi un commento!