E' iniziata la 74esima edizione del Festival di Venezia che, quest’anno, ha come padrino Alessandro Borghi e come presidente di giuria la meravigliosa Annette Bening. A sfidare la concorrenza degli agguerritissimi Alexander Payne, George Clooney, Paul Schrader e Guillermo del Toro, ci saranno anche i film dei quattro italiani Paolo Virzì, i Manetti Bros., Sebastiano Riso e Andrea Pallaoro, tutti diversi tra loro e dalle trame molto accattivanti. Staremo a vedere se uno di loro riuscirà a strappare dalle mani degli altri registi internazionali l’ambito Leone d’Oro e ad entrare di diritto nella storia del Lido e del cinema.

“The Leisure Seeker”, di Paolo Virzì.

Dopo l’esorbitante successo de “La pazza gioia”, Paolo Virzì sbarca al Lido con il suo primo film in inglese, “The Leisure Seeker”. La pellicola è l’adattamento per il grande schermo del romanzo “In viaggio contromano”, di Michael Zadoorian, del 2009 e ha come protagonisti principali Helen Mirren e Donald Sutherladn. The Leisure Seeker è il soprannome del vecchio camper con cui Ella (Mirren) e John Spencer (Sutherland) andavano in vacanza coi figli negli anni Settanta. Una mattina d’estate, per sfuggire ad un destino di cure mediche che li separerebbe per sempre, la coppia sale a bordo di quel veicolo per avventurarsi giù per la Old Route 1, destinazione Key West. Insieme sembrano comporre a malapena una persona sola e quel loro viaggio in un’America che non riconoscono più è l’occasione per ripercorrere una storia d’amore coniugale nutrita da passione e devozione, ma anche da ossessioni segrete che  riemergono brutalmente, regalando rivelazioni sorprendenti fino all’ultimo istante. Dopo la presentazione in concorso a Venezia, il film sarà nelle nostre sale a partire dal 4 gennaio 2018 e sarà distribuito internazionalmente col titolo “Ella & John”.

“Ammore e malavita”, dei Manetti Bros.

I Manetti saranno presenti con il musical “Ammore e malavita”, ambientato a Napoli, proprio come il precedente successo “Song’ e Napule”, uscito nel 2013. Nel capoluogo partenopeo, vive Ciro (Giampaolo Morelli), un temuto killer che, insieme a Rosario (Raiz), è una delle due “tigri” al servizio di don Vincenzo (Carlo Buccirosso), "o' re do pesce", e della sua astuta moglie, donna Maria (Claudia Gerini). Fatima (Serena Rossi) è una sognatrice, una giovane infermiera. Due mondi in apparenza così distanti, ma destinati a incontrarsi, di nuovo. Una notte Fatima si trova nel posto sbagliato nel momento sbagliato. A Ciro viene dato l’incarico di sbarazzarsi di quella ragazza che ha visto troppo. Ma le cose non vanno come previsto. I due si trovano faccia a faccia, si riconoscono e riscoprono l’amore mai dimenticato della loro adolescenza. Per Ciro c'è una sola soluzione: tradire don Vincenzo e donna Maria e uccidere chi li vuole uccidere. Inizia così una lotta senza quartiere tra musica e azione, amore e pallottole. “Ammore e malavita” uscirà nelle sale il 5 ottobre.

“Hannah”, di Andrea Pallaoro.

Il trentino Andrea Pallaoro, dopo l’esordio a Venezia con “Medeas” del 2013, nella sezione “Orizzonti”, adesso è in concorso con “Hannah”, che ha come protagonista la straordinaria Charlotte Rampling. La pellicola offre il ritratto intimo di una donna, Hannah appunto, che non riesce ad accettare la realtà che la circonda. Rimasta sola, alle prese con le conseguenze dell’arresto del marito, Hannah inizia a sgretolarsi. Attraverso l’esplorazione del suo graduale crollo emotivo e psicologico, il film indaga il confine delicato tra l’identità del singolo, le relazioni umane e le pressioni sociali. Al momento, non è stata ancora resa nota la data d’uscita italiana.

“Una famiglia”, di Sebastiano Riso.

Il catanese Sebastiano Riso, classe 1983, cercherà di conquistare il Leone d’Oro grazie a “Una famiglia”, che vede come protagonista Vincent, un uomo parigino di 50 anni che ha tagliato ogni legame con le sue radici. Maria, più giovane di 15 anni, è cresciuta a Ostia, ma non vede più la sua famiglia. Insieme formano una coppia che non sembra aver bisogno di nessuno e conducono un’esistenza appartata in una Roma indolente. Eppure, a uno sguardo più attento, quella quotidianità dall’apparenza così normale lascia trapelare un terribile progetto di vita che prevede di aiutare coppie che non possono avere figli. Arrivata a quella che il suo istinto le dice essere l’ultima gravidanza, Maria decide che è giunto il momento di formare una vera famiglia, ribellandosi all’uomo della sua vita. Nel cast Micaela Ramazzotti, Patrick Bruel, Pippo Delbono, Fortunato Cerlino, Gaetano Bruno, Sebastian Gimelli Morosini, Alessandro Riceci, Marco Leonardi, Matilda De Angelis ed Ennio Fantastichini. “Una famiglia”, dopo il Lido, sarà nelle sale a partire dal 28 settembre.