Dalla televisione al cinema. I Ditelo Voi – al secolo Francesco De Fraia, Raffaele Ferrante e Domenico Manfredi, sono i registi gli sceneggiatori (con Francesco Prisco) e i protagonisti di “Gomorroide”. La pellicola prende spunto dai loro sketch presentati nella trasmissione di Rai 2 “Made in Sud”, in cui interpretano, appunto, i Gomorroidi, parodia del film “Gomorra”, ma anche della celebre serie tv, con Salvatore Esposito e Marco D’Amore. Il trio ha riscosso un successo clamoroso e così, dopo “Vita, cuore, battito”, degli Arteteca, duo comico di punta della stessa trasmissione, ecco che arriva anche per loro l’esordio sul grande schermo. Il film racconta proprio del successo della serie tv “Gomorroide”, che ha messo addirittura in ginocchio la camorra, dato che la gente ha meno paura e gli attori sono diventati dei veri e propri miti. La situazione precipita quando, all’emittente tv che la trasmette, arrivano dei proiettili, e da quel momento inizieranno equivoci e situazioni surreali che faranno morire dal ridere. Oltre al trio, nel film ci saranno Francesco Paolantoni, Maurizio Casagrande e tantissimi altri comici. L’appuntamento nelle sale è per il 9 marzo.

La trama.

La camorra è in ginocchio. Il merito di questo declino è del più grande fenomeno mediatico degli ultimi anni: “Gomorroide”, un telefilm comico che prende in giro la spietata organizzazione criminale. Grazie al frizzante sarcasmo della serie, la gente ha meno paura della malavita e si ribella ai piccoli soprusi che prima subiva. Il successo travolgente del telefilm, trasforma i tre attori, interpreti dei feroci e strampalati camorristi, in vere e proprie star. Quando all’emittente televisiva viene recapitata una busta con tre proiettili indirizzata agli attori, nessuno prende veramente sul serio quell’intimidazione. Almeno finché un divertente susseguirsi di eventi ed equivoci, costringerà il trio, loro malgrado, ad entrare in un programma di protezione che li sballotterà su e giù per l’Italia. Ma la Camorra, accusata ingiustamente, non resterà con le mani in mano.

Il cast.

Il cast completo del film è formato: Francesco De Fraia (Francesco), Raffaele Ferrante (Lello), Domenico Manfredi (Mimmo), Lavinia Biagi (Barbara), Francesco Procopio (Commissario Acampora), Titti Cerrone (Lavinia), Nicola Nocella (Padre Pio), Mariano Bruno (Totore), Carmine Monaco (Tonino), Elisabetta Pellini (Carlotta), Mirko Setaro (Maggiordomo), Gianni Ferreri (Ciruzzo), Francesco Paolantoni (Enzolone), Maurizio Casagrande (Questore), Domenico Manfredi (Don Pietro Catapano), Raffaele Ferrante (Donna Titina), Francesco De Fraia (Gennaro), Nadia Baiocchi (Serafina), Aldo Marinucci (Fratello Serafina), Maria Cinzia Mirabella (Mamma Francesco), Luca Lombardi (regista), Peppe Laurato (Aurelio), Luana Morelli (Virgilia), Antonio Furia (Mario), Anna Trieste (giornalista TG) e Pascal Vicedomini.

Le curiosità sul film che dovete sapere.

1. Nel 2012, esce su YouTube, la loro sit-com intitolata “Gomorroide”, parodia del film “Gomorra”, di Matteo Garrone, da cui nasce lo spettacolo teatrale “I Gomorroidi”, che in breve tempo raccoglie un grande consenso tanto di pubblico che di critica, trasformandosi in un vero e proprio tormentone dilagante sui social.

2. Le musiche del film sono state curate da Giordano Corapi, che ha giocato con le sonorutà tipiche dei film di camorra, ma intrecciandole anche con musiche elettroniche e con quelle dei grandi film hollywoodiani, con le colonne sonore di Hans Zimmer.

3. I tre attori, nel film, interpreteranno più personaggi, come è possibile vedere anche dal trailer.