Attrice, cantante, imitatrice e anche ballerina. Bianca Guaccero è una delle giovani artiste più complete dello spettacolo italiano attuale. Reginetta delle fiction televisive (“Assunta Spina”, “Capri”, “Il bene e il male”, “Il caso Enzo Tortora – Dove eravamo rimasti?”) e delle commedie sul grande schermo (“Faccia di Picasso”, “Si può fare l’amore vestiti?”), La Guaccero è stata anche presentatrice del Festival di Sanremo 2008, affiancando Pippo Baudo e Piero Chiambretti. Ultimamente, ha dato prova anche del suo talento da imitatrice e della sua splendida voce nel programma di successo “Tale e Quale Show”, condotto da Carlo Conti.

I film e le fiction degli esordi.

L’attrice è nata a Bitonto, il 15 gennaio 1981 e, già nel 1996 la sua vocazione per il mondo dello spettacolo prende il sopravvento. Infatti, prende parte allo show televisivo “Sotto a chi tocca”, con Pippo Franco e Pamela Prati mentre nel 1999 esordisce sul grande schermo con il film “Terra bruciata”, per la regia di Fabio Segatori, accanto a Raoul Bova, Michele Placido e Giancarlo Giannini. L’anno successivo, Massimo Ceccherini la vuole per la sua commedia “Faccia di Picasso”. Nel 2001, gira “Tra due mondi”, film drammatico di Paolo Conversi, e “Streghe verso Nord”, la commedia di Giovanni Veronesi, con Teo Mammucari, che fa, però, flop al botteghino. Nello stesso anno, prende parte alle fiction “Ama il tuo nemico 2”, di Damiano Damiani e “La memoria e il perdono”, per la regia di Giorgio Capitani. Nel 2002, Luca Barbareschi la vuole per il ruolo di Katia nel suo film drammatico “Il trasformista” e fa parte del cast di tre miniserie tv: “Papa Giovanni”, di Giorgio Capitani, “Tutti i sogni del mondo” diretta da Paolo Poeti e “Mudù”, di Vito Cea. Fabio Segatori la rivuole per il film “Hollywood Flies”(2004) e le serie tv “La tassista” di José Maria Sanchez, con Stefania Sandrelli e Andrea Giordana e “Mai storie d’amore in cucina”, per la regia di Giorgio Capitani e Fabio Jephcott.  Nel 2005 fa parte del cast della produzione internazionale “Vengo a prenderti”, di Brad Mirman, con Harvey Keitel, Joshua Jackson e Giancarlo Giannini e, l’anno dopo, la miniserie “San Pietro”, di Giulio Base, con Omar Sharif, Daniele Pecci, Flavio Insinna, Philippe Leroy e Lina Sastri.

“Assunta Spina”, “Capri” e il Festival di Sanremo.

Il 2006 la vede protagonista di due serie tv, molti diverse tra loro, ma dallo stesso grandissimo successo: “Assunta Spina”, diretta da Riccardo Milani e “Capri”, di Francesco Marra ed Enrico Oldoini. Nella prima, ispirata al dramma teatrale di Salvatore Di Giacomo del 1909, la Guaccero è nei panni della protagonista Assunta, lavandaia napoletana che cerca il riscatto da una vita povera e senza istruzione. Nella seconda, invece, ambientata nella splendida isola campana, ha il ruolo di Carolina Scapece, giovane e bellissima ragazza, ma senza scrupoli e disonesta. Nel cast anche Gabriella Pession, Sergio Assisi, Kaspar Capparoni e Isa Danieli. Nello stesso anno, è anche a teatro con lo spettacolo “Il sogno del principe di Salina – L’ultimo Gattopardo”, di Andrea Battistini. Dopo “Capri 2” e “La stella della porta accanto”, compare sempre in televisione, ma stavolta come valletta del Festival di Sanremo 2008, presentato da Pippo Baudo e Piero Chiambretti, assieme all’altra primadonna, Andrea Osvárt. La Guaccero da sfoggio di tutte le sue abilità nel canto e nel ballo e il successo è clamoroso.

Le ultime fiction, il musical “Poveri ma belli” e “Tale e Quale Show”.

Nel 2010 è la volta di “Capri 3” e della miniserie drammatica “Mia madre”, diretta da Ricky Tognazzi ed è a teatro con “Poveri ma belli”, musical diretto da Massimo Ranieri. Due anni dopo è ancora in tv con le miniserie “Walter Chiari – Fino all’ultima risata”, diretto da Enzo Monteleone, nel ruolo di Valeria Fabrizi, e “Il caso Enzo Tortora – Dove eravamo rimasti”, per la regia di Ricky Tognazzi, dove ricopre il ruolo di Francesca Scopelliti, compagna di Tortora. Sempre nel 2012, gira la commedia, per il grande schermo, “Si può fare l’amore vestiti?”, diretto da Donato Ursitti, dove la bella attrice è nei panni della sessuologa Aurora, che si ritroverà a vivere mille avventure una volta tornata nel paesino d’origine. Nello stesso anno, pubblica anche il singolo “Look Into Myself”, con lo pseudonimo di BG. Nel 2013, sposa il regista Dario Acocella, dal quale ha avuto la figlia Alice, nata nel novembre 2014. La Guaccero è anche la protagonista dell'opera prima di Adelmo Togliani, il corto “L'uomo volante”, presentato al Festival di Venezia. Tra settembre e novembre 2015, è stata una delle protagoniste di “Tale e Quale Show”, condotto da Carlo Conti su Rai Uno, e ha imitato tantissimi personaggi importanti come Nina Zilli, Giorgia, Rihanna, Mia Martini e Michael Jackson.