Da “Non è la Rai” a stella di prima grandezza del cinema italiano. Claudia Gerini, 45 anni il 18 dicembre, a prima vista sembra sempre l’eterna ragazzina del programma cult di Gianni Boncompagni. Eppure, da allora, l’attrice ha girato ben 48 film, preso parte a 9 tra serie e film tv e presentato anche il Festival di Sanremo, accanto a Serena Autieri e Pippo Baudo.

"Non è la Rai" e "Viaggi di nozze" con Verdone.

L’attrice romana inizia la sua carriera prestissimo. Infatti, a soli 13 anni, vince il concorso di bellezza Miss Teenager e avrà piccolissime parti nei film “Roba da ricchi”(1987), di Sergio Corbucci; “Ciao mà…”(1988), per la regia di Giandomenico Curi e “Night Club”(1989), sempre per la regia di Corbucci. Nella giura del concorso, c’era anche Gianni Boncompagni che la vorrà nel programma televisivo “Primadonna”(1991)  In seguito, la inserirà anche tra le ragazze di “Non è la Rai”, dove riscuote un grosso seguito, ma la sua strada è quella del cinema. La grande occasione arriva nel 1995, con la commedia cult “Viaggi di nozze”, di e con Carlo Verdone. L’attrice è nei panni di Jessica Sessa, moglie coatta del coattissimo Ivano Vecchiarutti (Verdone),  col quale darà vita a scene spassosissime . Il ruolo la lancerà alla grande nel mondo del cinema che lei ama sin da bambina e dal quale non si allontanerà mai più.

“Sono pazzo di Iris Blond”, il Festival di Sanremo e “La passione di Cristo”.

Sempre nel 1995, l’attrice gira “L’anno prossimo vado a letto alle dieci”, di Angelo Orlando mentre Verdone la vuole ancora come protagonista femminile della commedia “Sono pazzo di Iris Blond”(1996). Leonardo Pieraccioni la chiama per il ruolo di Lorenza nel blockbuster “Fuochi d’artificio”(1997) e, due anni dopo, è sul set di “Lucignolo”, di e con Massimo Ceccherini. Negli anni Duemila, la Gerini prende parte a grandi produzioni straniere come “HS Hors Service”(2001), diretto da Jean-Paul Lilienfeld; “Off Key”(2001), di Manuel Gomez e “La playa de los galgos”(2002), diretto da Carmelo Gomez. Nel 2001, gira anche il film tv “Francesca e Nunziata”, di Lina Wertmuller. Dal 2002 al 2004, l’attrice è stata sposata con il dirigente finanziario Alessandro Enginoli, che l’ha resa mamma di Rosa. Grazie alla popolarità raggiunta e al grandissimo talento dimostrato, Pippo Baudo la chiama per condurre con lui e Serena Autieri la 53esima edizione del Festival di Sanremo, dove ha la possibilità di esibirsi in intermezzi cantati e ballati, riscuotendo tantissimo successo. Nello stesso anno, è nel cast di “Sotto il sole della Toscana”, di Audrey Wells, con Raoul Bova e Diane Lane e, nel 2004, fa suo il ruolo di Claudia Procula, moglie di Pilato nel kolossal “La passione di Cristo”, diretto da Mel Gibson.

“Non ti muovere” e “Reality”.

Sergio Castellitto le affida il ruolo di Elsa nel bellissimo e commovente “Non ti muovere”(2004), mentre nel 2006 gira “La terra”, di Sergio Rubini; “La sconosciuta”, per la regia di Giuseppe Tornatore  e “Viaggio segreto”, di Roberto Andò e la serie tv “48 ore”. Con Federico Zampaglione, invece, girerà “Nero bifamiliare”,  opera prima del cantante dei Tiromancino, che diventerà il suo compagno e dal quale avrà la sua secondo figlia, Linda, nata nel 2009. Nel 2008, rincontra Verdone in occasione di “Grande, grosso e… Verdone” e continua sul filone commedia con i film “Ex”(2009), di Fausto Brizzi e “Diverso da chi?”(2009), di Umberto Carteni. Davide Manuli la assolda per il film “La leggenda di Kaspar Hauser”(2012), con Vincent Gallo e, nello stesso anno, gira la commedia “Com’è bello far l’amore”, diretta sempre da Brizzi; il pluripremiato “Reality”, di Matteo Garrone; “Tulpa – Perdizioni mortali”, di Zampaglione; il bellissimo “Il comandante e la cicogna”, diretto da Silvio Soldini e “Una famiglia perfetta”, per la regia di Paolo Genovese.

Le commedie degli ultimi anni e “John Wick: Chapter 2”.

Negli ultimi anni, ha messo a segno degli ottimi colpi con “Amiche da morire”(2013), di Giorgio Farina; “Indovina chi viene a Natale?”(2013), di Fausto Brizzi; “Tutta colpa di Freud”(2014), diretto da Paolo Genovese e “Maldamore”(2014), di Angelo Longoni.  Nel 2015, invece, è stata la protagonista del controverso “L’esigenza di unirmi ogni volta con te”,  di Tonino Zangardi,  dove recita accanto a Marco Bocci e, ultimamente, l’abbiamo vista nella commedia “Nemiche per la pelle”, diretta da Luca Lucini e nel drammatico “Il traduttore”, di Massimo Natale. La vera sopresa è che Claudia Gerini sarà anche nel cast di “John Wick: Chapter 2”, diretto da Chad Stahelski, con il grande Keanu Reeves. Nella pellicola, che uscirà in Italia il 23 marzo 2017, l’attrice avrà il misterioso ruolo di Gianna Marchesi e nel film ci saranno anche altri due italiani: Riccardo Scamarcio e Franco Nero.