L’esilarante Bruno Arena, membro del duo comico “I Fichi d’India”, con Max Cavallari, il 12 gennaio compie 60 anni. Mattatore di Zelig, Colorado e apprezzato attore di circa 10 commedie per il grande schermo, purtroppo il comico ha dovuto affrontare delle situazioni che hanno messo a repentaglio la sua vita, per ben due volte, ma è riuscito sempre a non arrendersi e a riprendersi con grande coraggio.

 Gli esordi in radio, Zelig i primi film.

Nato a Milano, Arena ha frequentato il liceo artistico e l’ISEF. Infatti, dopo gli studi, ha lavorato come insegnante di educazione fisica a Varese. Nel 1983, ha iniziato anche a lavorare come animatore turistico, ma l’anno dopo, è stato vittima di un grave incidente automobilistico che l’ha costretto a subire vari interventi chirurgici. Ripresosi completamente, nel 1988 conosce Max Cavallari e, nel 1989, sulla spiagge di Palinuro nasce il duo i Fichi d’India (riferito proprio ai fichi del posto) e da allora sono inseparabili. L’esordio avviene a Radio Deejay, con Marco Baldini e iniziano a girare l’Italia con i loro spettacoli di cabaret. Dal 1994 al 1998 lavorano sempre a Radio DeeJay, mentre nel 1995 partecipano a “La sai l’ultima” e dal 1996 al 1998 sono protagonisti dell’intrattenimento estivo all’Aquafan di Riccione. Tra il 1997 e il 1999, sono presenti a Zelig Facciamo Cabaret che ne decreta il successo presso il grande pubblico. Tra il 1999 e il 2000 portano nei teatri lo spettacolo “Uno, due tre… Stella!”, partecipano ai film “Lucignolo”, per la regia di Massimo Ceccherini e “Amore a prima vista”, diretto da Vincenzo Salemme.

“Amici Ahrarara”, i cinepanettoni e l’aneurisma del 2013.

Nel 2001, Arena e Cavallari sono i protagonisti assoluti del film “Amici Ahrarara”, diretto da Franco Amurri e sono nel cast del cinepanettone sbanca botteghino “Merry Christmas”, di Neri Parenti, con Massimo Boldi e Christian De Sica. L’anno dopo, Roberto Benigni li vuole per i ruoli de il gatto e la volpe nel suo “Pinocchio” e bissano il successo al botteghino festivo con “Natale sul Nilo” e “Natale in India”(2003), sempre per la regia di Neri Parenti. Nel 2004, girano la commedia “Le barzellette”,  di Carlo Vanzina, accanto a Carlo Buccirosso, Gigi Proietti ed Enzo Salvi e nel 2005 sono a teatro con lo spettacolo “Nani, principi e… fichi d’india”. Dal 2007, lavorano assiduamente a “Colorado”, anno in cui girano anche il film “Matrimonio alle Bahamas”, di Claudio Risi. L’ultima commedia a cui hanno preso parte Arena e Cavallari è “La fidanzata di papà”, di Enrico Oldoini. Purtroppo, nel gennaio 2013, Arena ha un aneurisma che gli provoca un’emorragia cerebrale, durante la registrazione di una puntata del programma “Zelig”. Ricoverato e operato al San Raffaele di Milano, il 1° marzo esce dal come e inizia la riabilitazione. All’inizio di aprile del 2014, il comico ricompare in pubblico, a San Siro, durante la partita Inter-Bologna, dimostrando, ancora una volta, di non essersi mai arreso agli scherzi del destino.