Theodore Melfi (“Winding Roads”, “St. Vincent”) dirige l’atteso “Il diritto di contare”(“Hidden Figures”), pellicola basata sul libro “Hidden Figures: The Story of the African-American Women Who Helped Win the Space Race”, di Margot Lee Shetterly. Il film, candidato a due Golden Globe 2017 (Miglior attrice non protagonista a Octavia Spencer e Migliore colonna sonora originale a Pharrell Williams, Hans Zimmer e Benjamin Wallfisch), racconta la storia vera di Katherine Johnson, la matematica e fisica afroamericana che collaborò con la NASA, coadiuvata dalle sue colleghe Dorothy Vaughn e Mary Jackson al famoso Programma Mercury (tra il 1958 e il 1963) e alla celeberrima missione Apollo 11, che portò i primi uomini sulla Luna. Nei panni della Johnson, Melfi ha voluto Taraji P. Henson, ma nel cast ci sono anche star del calibro di  Octavia Spencer, Janelle Monáe, Kevin Costner, Kirsten Dunst e Jim Parsons. La storia di queste donne che sfidano ogni tipo di discriminazione sarà nelle nostre sale a partire dal prossimo 16 marzo.

La trama.

Il film racconta l’incredibile storia mai raccontata di Katherine Johnson che, con le colleghe Dorothy Vaughn e Mary Jackson – alla NASA – lavorarono ad una delle più grandi operazioni della storia: la spedizione in orbita dell’astronauta John Glenn, un obbiettivo importante che non solo riportò fiducia nella nazione, ma che ribaltò la Corsa allo Spazio, galvanizzando il mondo intero. Le tre pioniere – superando ogni forma di barriera – sono state un modello d’ispirazione per generazioni.

Il cast.

Gli attori che compongono il cast sono: Taraji P. Henson (Katherine Johnson), Octavia Spencer (Dorothy Vaughan), Janelle Monáe (Mary Jackson), Kevin Costner (Al Harrison), Kirsten Dunst (Vivian Jackson), Jim Parsons (Paul Stafford), Glen Powell (John Glenn), Mahershala Ali (Jim Johnson) e Aldis Hodge (Levi Jackson).

Le curiosità sul film che dovete sapere.

1. L’attrice Taraji P. Henson, quando è stata scelta per il ruolo da protagonist, ha voluto incontrare la vera Katherine Henson, 98enne, e da lei ha saputo che si è diplomata a 14 anni e laureata a 18.

2. Octavia Spencer e Kevin Costner hanno già lavorato insieme in “Black or White”(2014), in cui interpretano il ruolo di due nonni che si contendono la custodia della nipotina e si ritroveranno al centro di una battaglia legale che farà riemergere vecchie convinzioni e pregiudizi a lungo rimasti sopiti.

3. Il film, nel primo weekend di programmazione in Nord America, è riuscito a tallonare e superare “Rogue One: A Star Wars Story”, incassando 22.8 milioni di dollari, rispetto ai 22.1 del film di Gareth Edwards che, poi, naturalmente, ha spiccato decisamente il volo in tutto il mondo.