È una piccola, immensa, rivoluzione quella che "In a Heartbeat", cortometraggio di Beth David ed Esteban Bravo, ha portato al cinema di animazione. Il brevissimo film da poco disponibile online, in appena 4 minuti, racconta la storia d'amore gay tra due adolescenti, portando così finalmente la tematica LGBT nel mondo dei cartoni animati. In un gioiellino di pura poesia vediamo nascere il sentimento tra il timidissimo Sherwin e il ragazzo dei suoi sogni Jonathan, senza bisogno di alcun dialogo, ma con la metafora di un cuore che unisce i due ragazzi contro ogni pregiudizio.

Il tema dell'omosessualità finora era stato solo accennato di striscio dal cinema per famiglie ma finora considerato tabù e troppo delicato per essere affrontato di fronte al target infantile e adolescenziale e soprattutto osteggiato con forza da un'omofobia ancora strisciante. Così, presunte coppie gay in Alla ricerca di Dory o in Zootropolis, come pure il Mitch in "Paranorman" e lo Skaracchio in "Dragon Trainer 2" (in tv c'è stata anche la coppia di papà in "A casa dei Loud") hanno aperto timidamente la questione, ma a spalancare la porta è stato il corto in questione, che per la prima volta non si limita a mostrare semplicemente uno o più personaggi gay, ma descrive in dettaglio la genesi di un amore tra due ragazzi.

Chi sono gli animatori Beth David ed Esteban Bravo.

Anche se lo stile del cortometraggio può ricordare la poetica Pixar, dietro la produzione non c'è una casa cinematografica ma, semplicemente, Beth David e Esteban Bravo sono due giovani studenti della Ringling College of Art and Design e "In a Heartbeat" non è altro che il lavoro eseguito per la loro tesi di laurea. I due hanno cercato finanziamenti su Kickstarter e hanno ricevuto immediatamente un grande supporto. Il film, una vera delizia che dovrebbero vedere tutti, compreso chi storce il naso sull'argomento. Anche perché "In a Heartbeat" è disponibile su YouTube e ha in pochi giorni ha raccolto già oltre 5 milioni di visite. Gli stessi David e Bravo si sono detti stupiti del successo riscontrato, come dichiarato a MTV News: "È già nata una fan art del film e esistono dei cosplayer. Ci stanno inviando GIF e rivisitazioni, è pazzesco e così eccitante! Come artista, sai di aver fatto qualcosa di fantastico quando altri artisti prendono spunto dalla tua opera".