La bellissima Jennie Garth è diventata una stella mondiale, negli anni ’90, grazie al ruolo di Kelly Taylor nella serie tv cult “Beverly Hills 90210”. Il 3 aprile, l’attrice compie 45 anni e nel suo curriculum ci sono circa 5 pellicole per il grande schermo e una trentina di altre serie e film tv, oltre a partecipazioni a programmi cult della televisione americana come “Ballando con le Stelle” e un reality sulla sua vita.

Le prime sitcom.

La diva è nata ad Urbana, una piccola cittadina dell’Illinois ed è la più piccola di sette fratelli. La Garth trascorre l’infanzia in un ranch, fino a quando, verso i 13 anni, si trasferisce in Arizona con tutta la famiglia. Qui studia danza e già lavora come modella. Infatti, viene notata dal talent scout di Hollywood, Randy James e iniziò a studiare recitazione con Jean Fowler. Il primo piccolo ruolo è quello di Erica nel telefilm “A Brand New Life”(1989) ma la vedremo anche in “Genitori in Blue Jeans”(1989).

Il successo mondiale di “Beverly Hills 90210” e “Melrose Place”.

Nel 1990, arriva la grande occasione. Aaron Spelling la vuole per il ruolo di Kelly Taylor in “Beverly Hills 90210”, la più bella della scuola, alla moda, ma con grandi fragilità e mancanze affettive, dovute anche al fatto che la madre è un ex alcolista. Avrà storie d’amore con Brandon (Jason Priestley) e Dylan (Luke Perry), suo vero grande amore. La Garth sarà Kelly per tutti i 292 episodi della serie e ne dirigerà anche due, vincendo uno Young Artist Award. Nel 1992, farà anche da ponte al lancio di “Melrose Place”(1992), spin-off sempre di Aaron Spelling, comparendo in 3 episodi. Negli anni di “Beverly Hills”, l’attrice gira anche i film tv “Un amore per sempre”(1993); “La mia piccola donna”(1994); “Vicino all’assassino”(1995), “Bionda e pericolosa”(1996) e “Innocenza perduta”(1996). Dal 1994 al 1996, l’attrice è stata sposata con il musicista Daniel Clark.

I film per il cinema e “90210”.

Nel 1996, arriva l’esordio al cinema nel film “Power 98”, thriller di Jaime Hellman, dove l’attrice recita accanto a Eric Roberts. L’anno dopo, è ancora nelle sale con “Flashpoint”, thriller-action, con James e Josh Brolin, mentre nel 1998, compare anche in “Telling You”, di Robert DeFranco e ne “L’uomo che sussurrava ai cavalli”, diretto e interpretato da Robert Redford, ma si tratta, più che altro, di camei. Tra 2000 e 2001, la ritroviamo nella serie tv “The $treet” e , dal 2002 al 2006 in “Le cose che amo di te”, sitcom in cui interpreta il ruolo di Valerie Tyler, accanto ad Amanda Bynes, in quello di Holly Tyler. Nel 2001, l’attrice sposa l’attore Peter Facinelli, dal quale avrà le tre figlie Luca Bella, Lola Ray e Fiona Eve. Nel 2005, fa un cameo nel film “Domino”, di Tony Scott, mentre nel 2008, la troviamo in “90210”, teen drama ideato da Ron Thomas, continuazione di “Beverly Hills 90210”. La serie va avanti per 5 stagioni e la Garth compare nella prima e parte della seconda. Adesso è una donna adulta, con un bimbo avuto da Dylan (Luke Perry, che non compare nella serie) ed è consulente scolastica del West Beverly, occupandosi anche della sorella minore Silver. Nel 2007, partecipa anche alla quinta edizione americana di “Ballando con le Stelle”, arrivando in semifinale.

Gli ultimi lavori e il reality sulla sua vita.

Le ultime serie a cui ha preso parte sono “Community”(2013) e “Mistery Girls”(2014), quest’ultima prodotta da lei, come il reality sulla sua vita, “Jennie farth: A Little Bit Country”(2012) e il corto “Luca Bella: Falling”(2012). Nel 2015, l’attrice, divorziata da Peter Facinelli, sposa Dave Abrams e nel 2016 è stata la protagonista del film tv “A Time To Dance”.