Joseph Cross aveva solamente 12 anni quando, nel 1998, fu scelto dal regista Troy Miller per il ruolo di Charlie Frost nel cult natalizio “Jack Frost”. La storia è quella, appunto di Jack Frost (Michael Keaton), un uomo che sta per realizzare i suoi sogni nel mondo della musica, ma ciò lo porta a stare lonrtano dalla moglie Gabby (Kelly Preston) e da suo figlio Charlie. Per farsi perdonare, costruisce insieme al figlio un pupazzo di neve, che gli terrà compagnia fino al suo ritorno. Purtroppo, Jack muore e, l’anno dopo, Charlie costruisce un altro pupazzo, decorandolo con gli indumenti di suo padre. Magicamente, il pupazzo prenderà vita.

Le serie tv e “Flags Of Our Fathers” di Clint Eastwood.

Il film si rivelò, all’epoca, un flop al botteghino, ma con gli anni è diventato un vero e proprio simbolo del Natale, portando molta fortuna ai suoi protagonisti. Infatti, Joseph Cross, da quel momento, non ha mai smesso di lavorare, al cinema e in televisione, anche con grandissimi registi e attori. Dopo il film, inizia a lavorare moltissimo in televisione in serie come “Il tocco di un angelo”(1998), “Camelot – Squadra emergenza”(2003), “Smallville”(2004), “Law & Order – Unità vittime speciali”(2004) e, nel 2006, ottiene il ruolo di Franklin  Sousley nel bellissimo “Flags Of Our Fathers”, diretto dal grande Clint Eastwood.

Il Satellite Award e “Lincoln” con Steven Spielberg.

Sempre nel 2006, Cross entra nel cast del film “Correndo con le forbici in mano”, di Ryan Murphy, che gli farà vincere il Satellite Award come Miglior attore in un film commedia o musicale. Due anni dopo, è sul set del thriller “Nella rete del serial killer”, diretto da Gregory Hoblit, con Diane Lane e Billy Burk ed è Dick Pabich nel pluripremiato “Milk”, per la regia di Gus Van Sant, con un fenomenale Sean Penn, premiato con l’Oscar al Miglior attore protagonista. Nel 2012, Steven Spielberg lo sceglie per il ruolo di John Hay nello straordinario “Lincoln”, vincitore di 2 Oscar. Nel 2013, invece, è nel cast di “Jimmy P.”, di Arnaud Desplechin e, due anni dopo, è sul set della serie tv “Elementary”. Per il 2017, ha in cantiere la serie “Big Little Lies” e il film “Tilt”, diretto da Kasra Farahani