"Knock Knock", il thriller gore in pieno stile Eli Roth, con Keanu Reeves protagonista, è andato in onda in prima tv ieri sera su Canale 5 e, oltre a macinare buoni ascolti, ha destato curiosità su un film colpevolmente passato inosservato in sala negli States mentre in Italia non ci è mai arrivato, passando direttamente alla tv. Considerato un film realizzato a misura della "social media generation", nonostante le recensioni negative, "Knock Knock" è un film che può valere una serata. Vale la pena guardare per scoprire cosa potrebbe succedere se due avvenenti ragazze si trovassero a bussare alla porta di un uomo solo per il weekend, libero dalla moglie fuori per lavoro. Genesis e Bel, le ragazze che si ritrovano sotto l'uscio di casa dell'architetto Evan Webber, sono state argomento di discussione sui social network: cosa fareste voi al posto di Keanu Reeves? Evitiamo gli spoiler a quanti non hanno ancora visto il film (l'invito è sempre valido di recuperarlo nel più breve tempo possibile) e passiamo a conoscere più da vicino le due antagoniste: Lorenza Izzo (Genesis) e Ana de Armas (Bel).

Lorenza Izzo, la Genesis di Knock Knock.

La bruna di "Knock Knock" è un'attrice classe 1989 nata a Santiago de Chile. Lorenza Izzo è la moglie di Eli Roth, anche per questo spesso è presente nelle produzioni del regista allievo di Quentin Tarantino e Robert Rodriguez, da "The Green Inferno" ad"Aftershock". Si è laureata in giornalismo all'Universidad de los Andes ed ha studiato recitazione al Lee Strasberg Theatre and Film Institute.

Ana de Armas, la Bel di Knock Knock.

La bionda di "Knock Knock" è una cubana trapiantata a Los Angeles, è nata a L'Avana nel 1988 ma i suoi nonni sono di origini spagnole. Si è diplomata all'accademia nazionale di recitazione di Cuba ed ha conosciuto il successo grazie alle novelas spagnole, da El InternadoHispania, la leyenda. Ha diviso il set con Keanu Reeves ancora una volta nel film "Exposed" e presto la vedremo accanto a Robert De Niro e Usher nel film "Arms and the Dudes" di Todd Phillips, il regista della saga de "Una notte da leoni".

"Knock Knock 2", il sequel del film non si farà.

Diventato un piccolo cult a dispetto dei giudizi dei critici, "Knock Knock" non avrà un sequel, almeno non per ora. Nonostante le intenzioni di Eli Roth, sul web è possibile trovare numerosi fake trailer e teorie dei fan su un possibile seguito che potrebbe avere nuovi personaggi ed una storia simile.