Arriva la primavera, le giornate si allungano, il bel tempo fa venire voglia di gite fuori porta e di pomeriggi all'aria aperta. E, come di consueto, gli italiani disertano i cinema. La stessa storia si ripete ogni anno: se negli Usa la stagione più propizia alle uscite cinematografiche importanti è addirittura l'estate, per noi la bella stagione è sinonimo di sale deserte. Così, il weekend dal 9 al 12 marzo, rischiarato da ottime temperature, è stato il più povero dell'anno (ad ora) per quanto riguarda il box office.

Incassati 3 milioni di euro in meno rispetto al weekend precedente.

A trionfare (si fa per dire), è la new entry "Kong: Skull Island", nuovo capitolo con protagonista il gigantesco scimmione King Kong. Reboot di un cult già più volte portato al cinema, con un cast stellare che comprende Tom Hiddleston, Brie Larson, Samuel L. Jackson, Jason Mitchell, Toby Kebbell e John Goodman, il film di Jordan Vogt-Roberts programmato in 479 sale ha portato a casa 1.444.118 euro (dati Cinetel). Una vittoria striminzita, considerando che nel weekend precedente il primo classificato "Logan" aveva totalizzato 2.032.038 euro. I dati davvero desolanti sono però la presenza di appena poco più un milione di persone al cinema dal 9 al 12 marzo e l'incasso totale sceso a 7,8 milioni di euro, quasi 3 milioni in meno rispetto al precedente fine settimana. Non solo: dieci degli undici week end 2017 hanno segnato un calo di presenze e incassi rispetto agli analoghi fine settimana 2016. Un trend negativo che dunque non può spiegarsi solo con l'arrivo della primavera, ma che parla di una drammatica disaffezione del pubblico italiano al cinema su grande schermo.

Box office 9/12 marzo, disastro "Questione di karma"

Ecco la top ten del botteghino nel weekend del 9 marzo. Oltre ai dati sottolineati sopra, segnaliamo gli incassi non certo entusiasmanti di "Il diritto di contare" (candidato agli Oscar) ma soprattutto il flop stridente di "Questione di karma". Nemmeno la presenza di Fabio De Luigi e Elio Germano riesce a trainare la claudicante commedia all'italiana e il film di Edoardo Falcone si accontenta di poco meno di 465 mila euro. Più che garanzie di successo, le mosche bianche Checco Zalone e Alessandro Siani sono ormai eccezioni alla regola di una nazione che rifugge sempre più il buio della sala.

1 Kong: Skull Island € 1.444.118 (totale: 1.444.118)
2 Logan € 1.037.098 (totale: 4.046.587)
3 Il diritto di contare  € 688.789 (totale: 828.012)
4 Questione di karma € 464.765 (totale: 464.765)
5 Beata ignoranza € 463.596 (totale: 3.402.954)
6 Rosso Istanbul  € 384.965 (totale: 1.213.870)
7 Ballerina € 311.103 (totale: 3.951.440)
8 Ozzy – Cucciolo coraggioso € 256.655 (totale: 969.864)
9 Autopsy € 251.128 (totale: 282.124)
10 Gomorroide € 246.108 (totale: 246.108)