Jep Gambardella sarà di nuovo nelle sale. A tre anni anni dall'uscita e due dalla vittoria del Premio Oscar come miglior film straniero, La grande bellezza di Paolo Sorrentino tornerà al cinema per altri tre giorni, dal 27 al 29 giugno. In questa occasione sarà possibile assistere alla versione integrale del film, con 30 minuti di scene inedite per un totale di 2 ore e 52 minuti. Un tributo necessario, questo, a una pellicola che è riuscita a riportare l'ambita statuetta dorata in casa nostra, dopo 15 anni da La vita è bella di Roberto Benigni. Nel nuovo adattamento compariranno anche Giulio Brogi e Fiammetta Baralla, insieme a Toni Servillo, Carlo Verdone, Sabrina Ferilli e Carlo Buccirosso.

Le scene inedite de "La grande bellezza"

Il capolavoro di Paolo Sorrentino fa il bis nelle sale, ma stavolta si arricchisce di 30 minuti di scene inedite. Tra queste, va menzionata quella in cui lo scrittore e giornalista Jep Gambardella, interpretato da Toni Servillo, incontra Giulio Brogi nei panni di un anziano regista che sogna di girare un ultimo film. È forte il desiderio che il suo primo "incanto" di bambino finisca sul grande schermo. Riferendosi all'accensione del primo semaforo installato a Milano tra piazza del Duomo e via Torino, infatti, afferma: "Mi pare che fosse il 12 aprile 1925. Mio padre mi mise sulle spalle perché c'era una gran folla, ma capisce? Una folla, radunata per vedere un semaforo. Che bellezza! Che grande bellezza!". Nella versione integrale va poi annoverata anche un'altra scena, quella con Fiammetta Baralla nel ruolo della madre di Ramona, interpretata da Sabrina Ferilli.

Considerato il miglior Oscar italiano degli ultimi 40 anni, La grande bellezza è pronta a sorprendere ancora una volta i suoi spettatori. Il momento memorabile della vittoria nel 2014, celebrato come ogni anno al Dolby Theatre di Los Angeles, ha inorgoglito tutta la penisola. Oltre ad aver ricevuto il massimo premio in ambito cinematografico, l'impresa di Sorrentino si è aggiudicata anche altri premi internazionali, tra cui il Golden Globe, il BAFTA, quattro European Film Awards, nove David di Donatello e cinque Nastri d'Argento.