Il secondo capitolo della saga "The Hunger Games" continua a registrare record su record, dopo essere divenuto di certo uno degli argomenti di discussione dell'anno. Il film con la protagonista premio Oscar Jennifer Lawrence ha infatti battuto il record di incassi del 2013, fino a qualche ora fa ancora tenuto stretto coi denti da "Iron Man 3". Già la scorsa settimana vi parlavamo del superamento della soglia fatidica dei 400 milioni di incasso in america, che avvicinavano "La Ragazza di fuoco" ai record più altisonanti in termini di botteghino. Adesso è ufficiale che non solo il secondo capitolo ha superato il primo in termini di incassi, ma che sia anche stato il film più visto del 2013 in America.

I dati parlando chiaro: dal primo giorno di proiezione, oramai 43 giorni fa, la pellicola con Jennifer Lawrence ha incassato 409 milioni di dollari, staccando Iron Man di circa 9 milioni di dollari. Inoltre, un altro dato considerevole dice che "La Ragazza di fuoco" sia stato il film con maggiore incasso nel week end di uscita del giorno del Ringraziamento, con poco più di 150 milioni di dollari di incasso.Il totale internazionale registrato dal film lo vede a quota 838 milioni di dollari, qusi il 21% in più rispetto al primo capitolo della saga, ampiamente superato, sia nella aspettative, che nelle effettive vendite. Mentre i prossimi due capitoli della saga sono già in produzione, previsti per il 2014 e il 2015, il CEO definisce quello di Hunger Games un fenomeno in costante ed inarrestabile espansione, al punto che la parodia "Angry Games" arriverà fra poco al cinema.