La Star Wars mania è davvero irrefrenabile. Lo è talmente tanto che, negli Stati Uniti, nel corso del 2016, c’è stato un vero e proprio boom di bimbi ai quali è stato dato il nome di Kylo, in onore di Kylo Ren, adepto del Lato Oscuro e comandante del Primo Ordine, nonché apprendista del Leader Supremo Snoke. Nel blockbuster “Star Wars: Il Risveglio della Forza”(2015), diretto da J.J. Abrams, Ren è interpretato da Adam Driver, al suo esordio nella saga, e il personaggio ha affascinato così tanto gli statunitensi da far registrare la più alta variazione in assoluto nei dati diffusi dalla Social Security Administration americana, riguardo gli appellativi dati ai maschietti nati nel corso del 2016, come indicato nel grafico in basso.

Kylo e il balzo in avanti di 2368 posizioni nella classifica dei nomi più amati.

Nel grafico, è chiaramente visibile che il nome Kylo è passato dalla posizione 3269 alla 901, guadagnando addirittura 2368 posti in questa sorta di “classifica” dei nomi più amati dagli americani. A dire il vero, gli statunitensi sembrano essere un popolo di cinefili davvero incalliti e, infatti, a seguire, al secondo e al quarto posto, ci sono i nomi Creed e Adonis, chiari riferimenti al film “Creed – Nato per combattere”(2015), di Ryan Coogler, con Michael B. Jordan e Sylvester Stallone,  dove il personaggio interpretato dal primo, nella pellicola, si chiama proprio Adonis “Donnie”Johnson, mentre al terzo c'è Benicio, facilmente rapportabile, anche in questo caso, alla stella di Hollywood, Benicio Del Toro. Staremo a vedere se la tendenza continuerà a crescere anche dopo l’uscita di “Star Wars: Gli ultimi Jedi”, scritto e diretto da Rian Johnson, prevista per il prossimo 13 dicembre, o se ci sarà un’inversione verso qualche altro personaggio dell’amatissimo franchise.