Il visionario Christopher Nolan è il regista di “Interstellar”(2014), sci-fi mozzafiato, con un cast d'eccezione. Protagonista assoluto è il premio Oscar Matthew McConaughey, che dovrà cercare una nuova dimensione spazio-temporale per poter salvare l’umanità dopo che un drastico cambiamento climatico ha devastato  l'agricoltura del pianeta Terra. Da perfezionista incallito, per il film il regista si è servito della consulenza del fisico teorico Kip Thorne e nel cast ha voluto anche Anne Hathaway, Jessica Chastain e Matt Damon. La pellicola è diventata già uno dei capolavori del genere ed ecco, quindi, 10 curiosità che ve la faranno conoscere ancora meglio.

1. L’ipotermia di Anne Hathaway.

Anne Hathaway, nei panni di Amelia Brand, in una scena del film doveva immergersi nelle acque ghiacciate islandesi. Tuttavia, il suo costume di scena non era completamente impermeabile e il premio Oscar ha rischiato l’ipotermia.

2. Le “regole” di Kip Thorne.

Nolan si è servito della collaborazione del Dottor Kip Thorne, il quale ha imposto al regista che nulla avrebbe violato le leggi della fisica e che le potenziali speculazioni dello sceneggiatore, avrebbero comunque avuto un fondamento scientifico. I due si sono scontrati solo quando Nolan ha proposto a Throne l’idea di viaggiare più veloce della luce.

3. Matt Damon nel cast a riprese già iniziate.

Matt Damon è entrato nel cast a riprese già iniziate e interpreta il ruolo del dottor Mann, le cui scene sono state filmate solo in Islanda.

4. Il vero campo di grano.

Per la scena del campo di grano, Nolan ha fatto crescere veramente 500 acri di granoturco, confrontandosi anche con il regista Zack Snyder, che lo aveva fatto precedentemente per il suo “Uomo d’acciaio”. Alla fine, la produzione lo ha rivenduto, guadagnando un bel po' di soldi.

5. Il film più “piratato”.

Alla fine di dicembre 2015, è stato reso noto – dal sito Variety – che “Interstellar” è stato il film più piratato dell’anno, con ben 46.762.310 download illegali globali.

6. I robot geometrici CASE e TARS.

Nel film, sono presenti due robot, CASE e TARS. Nolan non voleva che i robot avessero fattezze geometriche, cioè quattro blocchi principali combinabili in tre modi diversi. L'attore Bill Irwin prestò la voce e manovrò i robot sul set, ma in seguito venne doppiato (da Josh Stewart) e la sua immagine cancellata digitalmente.

7. I veicoli spaziali in miniatura.

Data la nota avversione di Nolan per la CGI, i tre veicoli spaziali che vediamo nel film – il Ranger, l'Endurance, e il Lander – sono stati creati utilizzando delle miniature, riportate sul grande schermo grazie al grande lavoro degli New Deal Studios.

8. Lo script negato.

In molte interviste, Jessica Chastain e Matthew McConaughey hanno dichiarato che non gli è stato possibile tenere la prima copia dello script. Nolan ha inviato un suo collaboratore che è rimasto con gli attori durante tutto il tempo utile a leggere la sceneggiatura.

9. L’Oscar e le nomination.

“Interstellar” ha vinto l'Oscar per i migliori effetti speciali nel 2015 ed ha ricevuto altre quattro candidature (miglior colonna sonora, miglior montaggio sonoro, miglior sonoro e miglior scenografia).

10. Il budget e gli incassi.

Il budget stanziato per il film è stato di 165 milioni di dollari e gli incassi sono arrivati a 675.120.000 dollari.