Joe Wright è il regista di "Pan – Viaggio sull'isola che non c'è"(2015), adattamento live-action sulle origini dell’amato personaggio creato da J.M. Barrie, e portato al successo mondiale dalla Disney, nel 1953, con il film d’animazione cult. Wright da la sua impronta personale, raccontando la storia di Peter, un dodicenne ribelle che vive in un orfanotrofio di Londra, dal quale, però, sarà portato via verso l’Isola che non c’è. Nel cast ci sono Levi Miller, Hugh Jackman, Garrett Hedlund e Rooney Mara, ma siete sicuri di sapere proprio tutto sul film?

1. Levi Miller, bambino prodigio.

Levi Miller, il piccolo protagonista, ha vinto un concorso teatrale, quando aveva appena 5 anni, proprio per uno spettacolo in cui interpretava Peter Pan.

2. L’ammirazione di Garrett Hedlund per Hugh Jackman.

L’attore Garrett Hedlund (James Uncino) ha dichiarato di aver tratto ispirazione per il ruolo da Hugh Jackman (Barbanera). I due si sono formati assieme per le scene d’azione ed Hedlund ha definito Jackman “sorprendente”, un punto di riferimento assoluto perché metteva il 110% in tutto quello che faceva, incluso l’estenuante training fisico con l’allenatore David Kingsbury. Hedlund ha aggiunto che era quasi impossibile stargli dietro, nonostante, all’epoca, Jackman avesse 47 anni e lui 31.

3. Le polemiche per la scelta di Rooney Mara.

Le attrici Lupita Nyong'o, Pooja Hegde e Adèle Exarchopoulos furono considerate, inizialmente, per il ruolo di Giglio Tigrato, andato poi alla splendida Rooney Mara. L’attrice fu coinvolta nelle polemiche contro Joe Wright, accusato di aver scelto un’attrice caucasica per il ruolo di una nativa americana e Mara si schierò dalla parte dei fan.

4. Javier Bardem doveva essere Barbanera.

Al posto di Hugh Jackman, il regista Joe Wright aveva pensato a Javier Bardem per il ruolo di Barbanera, ma quest’ultimo ha rifiutato per altri impegni.

5. La dedica del regista al figlio Zubin.

Joe Wright ha dichiarato che ha accettato di dirigere il film per suo figlio Zubin, nato dal matrimonio con la musicista Anoushka Shankar, sorellastra di Norah Jones.

6. Il divieto ai minori di 10 anni.

Il film ha ricevuto il rating PG, ossia è stato vietato ai minori di 10 anni non accompagnati da un adulto per le scene violente e il linguaggio forte.

7. La sceneggiatura nella “Blacklist” del 2013.

La sceneggiatura del film, scritta da Jason Fuchs su soggetto di J.M. Barrie (creatore dei personaggi) fu inserita nella “Blacklist” del 2013, contenente gli script più affascinanti e interessanti, ma non ancora portati sul grande schermo.

8. Le scene naturali in Vietnam.

Molte scene naturali sono state girate alla Grotta Son Doong, al Parco Nazionale  Phong Nha-Kẻ Bàng e nella provincia di Ninh Binh, in Vietnam. In seguito, sono state, ovviamente, rielaborate al computer.

9. Le musiche di John Powell.

La colonna sonora del film è stata composta da John Powell, ma il maestro ha dovuto, poi, abbandonare per dedicarsi a quella di “Kung Fu Panda 3”. Wright chiamò, allora, Dario Marianelli, suo fidato collaboratore, ma la Warner Bros. dopo alcuni test screening, ritenne opportuno utilizzare le musiche di Powell.

10. Le nomination.

Il film è stato nominato agli AACTA Awards per i Migliori effetti speciali e Levi Miller ha ricevuto la candidatura per la Miglior performance agli Young Artist Awards. Purtroppo, il film ha ricevuto anche 2 nomination ai Razzie Awards come Peggiori attrici, andate a Rooney Mara e ad Amanda Seyfried (Mary).