La terza pellicola della saga dei “Pirati dei Caraibi” è  diretta da Gore Verbinski ed è interpretata sempre da Johnny Depp, Orlando Bloom, Keira Knightley e Geoffrey Rush. Stavolta, Jack Sparrow è intrappolato nel limbo di sabbia a cui lo ha costretto Davy Jones, padrone dell'oceano e della sua anima. La squadra della Perla Nera arriva in suo aiuto, così Elizabeth, Will, il capitano Barbossa e la sacerdotessa Tia Dalma chiamano a raccolta i pirati dai quattro angoli del mondo – compreso il cattivo Sao Feng – per combattere contro lord Cutler Beckett. I fan sono rimasti estasiati dalle avventure ai confini del mondo, ma ci sono 10 cose che non potete non sapere.

1. Il film più costoso di tutti i tempi.

Con un budget di 300 milioni di dollari, “Pirati dei Caraibi – Ai confini del mondo” è stato, al momento della sua uscita, il film più costoso di tutti i tempi, superato nel 2011 dal sequel “Pirati dei Caraibi – Oltre i confini del mare”.

2. Il ruolo di Keith Richards.

Nella pellicola è presente anche Keith Richards, chitarrista dei Rolling Stones, che interpreta il ruolo di Capitan Teague Sparrow, padre di Jack e custode del Codice dei Pirati.

3. I premi di Johnny Depp.

Per la sua performance nei panni di Jack Sparrow, Johnny Depp si è aggiudicato un MTV Movie Award per la Miglior performance comica ed è stato eletto miglior attore ai People's Choice Awards.

4. Le cascate ai confini del mondo.

Le cascate che nel film delimitano i confini del mondo sono le Cascate del Niagara.

5. I fenomenali effetti visivi.

straordinari effetti visivi che vediamo nel film hanno richiesto ben cinque mesi di lavoro, e sono stati realizzati dalla Industrial Light & Magic di George Lucas e dalla Digital Domain di James Cameron e Stan Winston.

6. La ricostruzione di Singapore.

Dal momento che non si sa molto di com’era fatta la città di Singapore nel 18° secolo, i realizzatori hanno costruito la maestosa scenografia sulle città cinesi e malesi della stessa epoca, applicando lo stile espressionista.

7. I pirati Morgan e Bartholomew.

Quando i pirati tirano fuori il libro del Codice dei Pirati, Ragetti (Mackenzie Crook), uno dei membri dell'equipaggio di Jack Sparrow afferma che sono le prime regole stabilite da "Morgan e Bartholomew". Questo è un riferimento ai celebri pirati Henry Morgan e Bartholomew "Black Bart" Roberts.

8. Hector, il nome di Barbossa.

Nel film viene detto per la prima volta il nome del Capitano Barbossa, Hector. Gli sceneggiatori, inizialmente, non volevano dare un nome proprio al personaggio, ma nei commenti alla fine del dvd di “Pirati dei Caraibi: La maledizione del forziere fantasma”, Johnny Depp, scherzando, disse che Hector era il suo nome, così gli sceneggiatori l’hanno mantenuto anche in seguito.

9. Le nomination agli Oscar.

Il film è stato candidato a due premi Oscar nelle categorie Miglior trucco e Migliori effetti visivi.

10. Gli incassi.

La Disney, nel dicembre 2007, ha confermato che il film ha incassato a livello internazionale circa 961.000.000 milioni di dollari, classificandosi al primo posto nella classifica dei film più visti nel 2007, mentre è al terzo posto come numero di incassi della trilogia preceduto dal secondo film, “Pirati dei Caraibi – La maledizione del forziere fantasma” che ha ottenuto un incasso globale di circa 1.066.179.725 dollari e dal quarto capitolo “Pirati dei Caraibi – Oltre i confini del mare” che ha incassato 1.045.713.802 dollari.