Dopo Il grandissimo successo di “Benvenuti al Sud”, per Luca Miniero era obbligatorio girarne il sequel. E Fu così che, nel 2012, sbarcò al cinema “Benvenuti al Nord”. Stavolta, però, non si tratta più di un remake di un film francese, bensì di una pellicola interamente originale, tutta nuova, e ciò ha permesso ai protagonisti principali, Alessandro Siani e Claudio Bisio, di seguirne la realizzazione dall’inizio alla fine, esprimendo anche dei propri pareri a riguardo. Grazie alla stessa squadra, e sulla scia del primo capitolo, il botto al box office fu immediato, ma siamo sicuro che ci sono delle curiosità sul film che non conoscevate ancora.

5 curiosità che dovete sapere.

1. Squadra che vince non si cambia. Lo sa bene Miniero, ma per questo secondo capitolo, alla solita squadra, ha aggiunto il comico Paolo Rossi che interpreta Palmisan, il capo di Alberto e Mattia. Rossi ha affermato di essersi ispirato all’ex Ministro per la Pubblica Amministrazione e l’Innovazione Renato Brunetta per la sua interpretazione, e il risultato è grandioso.

2. Attenzione, perché lo stesso regista Luca Miniero si è riservato un piccolo cameo interpretando la parte di un casellante dell'autostrada al quale Mattia (Alessandro Siani), invece di pagare il pedaggio, consegna il proprio passaporto.

3. In una delle tantissime esilaranti scene del film, Alberto Colombo/Claudio Bisio da tante testate ad una porta di iun bagno, fino a sfondarla e provocare un buco, chiaro riferimento a una delle scene cult di “Shining”, di Stanley Kubrick, con Jack Nicholson nei panni del celeberrimo Jack Torrance.

4. Guardate il film fino alla fine perché, durante i titoli di coda, si esibirà Emma Marrone cantando una nuova versione della canzone di Domenico Modugno "Nel blu dipinto di blu", e si vedranno chiaramante Claudio Bisio e Alessandro Siani con in mano un copione con scritto “Benvenuti ad Est”.

5.Benvenuti al Nord” è il terzo miglior debutto della storia del cinema italiano con 1.3 milioni di euro d’incasso in un solo giorno dopo “Che bella giornata” e “Ho voglia di te”. Ha chiuso il primo trimestre con la cifra record di 27.178.000 euro, la più alta della stagione in Italia.