È morto l'attore Sam Beazley, interprete del professor Everard in "Harry Potter e l'Ordine della Fenice". Come riporta un annuncio apparso sul "Times", l'attore "è morto nel sonno il 12 giugno 2017, all'età di 101 anni. Amato cognato, zio e prozio. I funerali si svolgeranno il 21 giugno, al forno cremarorio di Mortlake, alle 14.00″.

L'attore iniziò la sua carriera da adolescente, negli anni '30, con alcuni ruoli nelle tragedie shakespeariane "Amleto" (1934) e "Romeo e Giulietta" (1935). In seguito partecipò come soldato alla Seconda Guerra Mondiale e, al suo ritorno, si allontanò dai riflettori per decenni, gestendo un negozio di antiquariato. A 75 anni, ritornò a recitare sia a teatro che al cinema. Ha interpretato dei ruoli minori nelle commedie inglesi "Che pasticcio, Bridget Jones!" e "Johnny English" e nel 2005 è apparso in due episodi della sitcom "Little Britain", oltre che nelle serie televisive "L'ispettore Barnaby" e "Casualty".

Nel 2007 ha preso parte alle riprese del film "Harry Potter e l'Ordine della Fenice", adattamento cinematografico del quinto capitolo della celebre saga di J.K. Rowling. Nei panni del professor Everard, Beazley divenne famoso come uno dei presidi più celebrati della Scuola di Magia e Stregoneria di Hogwarts, che compariva nel film in ben due ritratti parlanti, uno nell'ufficio dell'attuale preside Albus Silente (interpretato da Michael Gambon) e l'altro nel quartier generale del Ministero della Magia, cosa che lasciava supporre che il suo personaggio, in un passato non meglio precisato, fosse stato anche ministro. Deteneva il record di attore vivente più anziano ad aver preso parte alla saga del celebre maghetto interpretato da Daniel Radcliffe.