Il napoletano Luca Miniero (“Benvenuti al Sud”, “Benvenuti al Nord”, “Un boss in salotto”) torna nelle sale con la commedia “Non c’è più religione”, con protagonisti gli amatissimi Claudio Bisio, Angela Finocchiaro e Alessandro Gassmann, tre degli attori più amati del panorama cinematografico italiano. Miniero racconta le vicende che si snodano attorno alla preparazione di un presepe vivente, in un’Italia multietnica che, a seguito della crescita del bimbo che ha sempre fatto Gesù bambino, darà il via ad una serie di scontri, scene surreali e contrasti tra i vari esponenti religiosi, alla ricerca di un nuovo bambinello, in un’Italia che ha uno dei tassi di natalità più bassi d’Europa. La sceneggiatura della commedia è stata scritta da Sandro Petraglia e Astulillo Smeriglia e, dalle prime immagini del trailer, lo zampini ironico, sarcastico ed esperto di Miniero traspare apertamente. “Non c’è più religione” sarà distribuito da 01 Distribution a partire dal prossimo 7 dicembre e potrebbe conquistare la vetta dei film più visti di quel periodo.

La trama.

Una piccola isola del Mediterraneo e un presepe vivente da realizzare come ogni anno per celebrare il Natale. Purtroppo, quest’anno il Gesù Bambino titolare è cresciuto: ha barba e brufoli da adolescente e nella culla non ci sta proprio. A Porto Buio, però, non nascono più bambini da un pezzo ma bisogna trovarne un altro a tutti i costi: la tradizione del presepe è infatti l’unica “resistenza per non scomparire”. Il sindaco Cecco, fresco di nomina, vorrebbe chiederne uno in prestito ai tunisini che vivono sull’isola: peccato che fra le due comunità non corra buon sangue. Ad aiutarlo nell’impresa due amici di vecchia data: Bilal, al secolo Marietto, italiano convertito all’Islam e guida dei tunisini, e Suor Marta, che non ne vuole sapere di “profanare” la culla di Gesù. I tre si ritroveranno uno contro l’altro, usando la scusa della religione per saldare i conti con il proprio passato.

Il cast.

Gli attori che formano il cast sono: Claudio Bisio (Cecco), Alessandro Gassmann (Bilal), Angela Finocchiaro (Suor Marta), Nabiha Akkari (Aida), Giovanni Cacioppo (Aldo), Laura Adriani (Maddalena), Mehdi Meskar (Alì), Paola Casella (Addolorata), Massimo De Lorenzo (Don Mario), Giovanni Esposito (Segretario Vescovo), Roberto Herlitzka (Vescovo), Giuseppe Fiale (Lupo), Nicolò Adelmann (Cicillo) e Renato Tartaglia (Cicilluozzo).

Le curiosità sul film che dovete sapere.

1. Il film è stato girato alle isole Tremiti.

2. Angela Finocchiaro e Claudio Bisio hanno già lavorato con Miniero in “Benvenuti al Sud” e “Benvenuti al Nord. L’attrice ha girato col regista anche le commedie “Un boss in salotto” e “La scuola più bella del mondo”.

3. Le musiche di “Non c’è più religione” sono state curate dal napoletano Pasquale Catalano, collaboratore di Pappi Corsicato e Paolo Sorrentino, pluricandidato ai David di Donatello.