Martedì 24 gennaio, l'Academy Awards ha annunciato le nomination agli Oscar 2017. Tra i nomi di coloro che si contenderanno l'ambita statuetta, spicca quello di Meryl Streep. L'attrice ha ricevuto la candidatura nella categoria Migliore attrice protagonista per il ruolo di Florence Foster Jenkins nell'omonimo film diretto da Stephen Frears.

Così, a 67 anni, la diva si è guadagnata la ventesima nomination all'Oscar, infrangendo il record che lei stessa deteneva e staccando sempre di più, Katharine Hepburn (scomparsa nel 2003) e Jack Nicholson fermi a 12 nomination ciascuno. Inutile dire, che la notizia è stata accolta con grande entusiasmo dai fan dell'attrice.

Donald Trump: "Meryl Streep è sopravvalutata" eppure è lei la regina del cinema.

Meryl Streep è tra i volti noti che hanno espresso il proprio dissenso nei confronti di Donald Trump. L'attrice lo ha accusato di usare "il potere per bullizzare gli altri". Il Presidente degli Stati Uniti d'America, allora, ha replicato definendola "una delle più sopravvalutate attrici di Hollywood". Alla luce dell'ennesimo riconoscimento del talento di Meryl Streep, queste parole finiscono con il risultare vuote, infondate e frutto di un puerile botta e risposta, impossibile da sostenere con credibili argomentazioni.

Le 20 nomination agli Oscar di Meryl Streep.

I film per i quali ha ricevuto una nomination agli Oscar sono: Il cacciatore (1978), Kramer contro Kramer (1979), La donna del tenente francese (1981), La scelta di Sophie (1982), Silkwood (1983), La mia Africa (1985), Ironweed (1987), Un grido nella notte (1988), Cartoline dall'inferno (1990), I ponti di Madison County (1995), La voce dell'amore (1998), La musica del cuore (1999), Il ladro di orchidee (2002), Il diavolo veste Prada (2006), Il dubbio (2008), Julie & Julia (2009),The iron lady (2011), I segreti di Osage County (2013), Into the Woods (2014) e Florence (2016). Fino ad oggi, ha portato a casa tre statuette: ha vinto l'Oscar come miglior attrice non protagonista per Kramer contro Kramer e l'Oscar come migliore attrice protagonista per La scelta di Sophie e per The iron lady.