Debutterà ufficialmente in Italia ad Ottobre sul canale Joi di Mediaset Premium, e finora gli unici privilegiati ad aver visionato la puntata pilota sono stati gli aficionados delle serie tv accorsi in massa al Telefilm Festival di Milano, per gustarsi le anteprime di Lost, Glee e anche del nuovo family drama di punta della Nbc, Parenthood, l’ennesima serie formato famiglia che si ispira ad un film di Ron Howard, Parenti, amici e tanti guai (1989).  Complice il calo di ascolti di un altro celebre family drama americano, c’è già chi scommette sulla famiglia Braverman di Parenthood come erede naturale della famiglia Walker protagonista di Brothers & Sisters. In fondo è sempre di gioie e dolori di una famiglia allargata e caciarona che si parla, con la differenza che in Parenthood è dato molto più risalto alle storie delle nuove generazioni.

Il clan dei Braverman è infatti presentato attraverso le vicissitudini dei quattro fratelli Adam, Crosby, Sarah e Julia e delle loro rispettive famiglie. Adam, il fratello maggiore (Peter Krause, Six Feet Under e Dirty Sexy Money) è sposato da molto tempo con Kristina (Monica Potter) e ha due figli, la dolce adolescente Haddie (Sarah Ramos) e Max (Max Burkholder, che in Brothers & Sisters è il figlio di Robert McCallister, il personaggio interpretato da Rob Lowe prossima guest star in Californication 4) affetto da una rarissima forma di autismo; la più piccola di casa Braverman è Julia (Erika Christensen), avvocato di successo con una disastrosa situazione familiare alle spalle. Il suo lavoro la porta spesso a stare lontana dal focolare domestico a discapito del rapporto con il marito Joel (Sam Jaeger) e la figlia Sydney che, cresciuta a stretto contatto col padre tende a respingere l’affetto della madre.

Neanche Sarah se la passa molto bene: madre single di due irrequieti adolescenti, Amber (Mae Whitman) e Drew (Miles Heizer), dopo il divorzio dal marito musicista, sommersa dai debiti sarà costretta a tornare a vivere dai genitori per rimettere in piedi la sua vita. Ad interpretare la frizzante Sarah, è un volto assai noto delle serie tv Lauren Graham, meglio conosciuta come la Lorelai Gilmore di Una mamma per amica. A completare l’allegro quadretto familiare c’è Crosby (Dax Shepard) trentenne refrattario a matrimonio e figli, la cui vita sarà sconvolta dal ritorno in città della sua ex Jasmine (Joy Bryant) e di suo figlio Jabbar. A vegliare su figli, nipoti, mariti, amanti e chi più ne ha più ne metta, ci saranno Zeek (Craig T. Nelson) e Camille (Bonnie Bedelia) alle prese con una crisi di mezza età che non lascerà immune nessun membro del clan Braverman.

Enrica Raia