Delle due l'una: fantozziana cagata pazzesca, o quella che viene sintetizzata come un'autentica figata. Il trailer di Pixels, il film in 3D sui videogiochi che, materializzandosi invadono la terra sotto forma di attacco alieno lascia a metà strada tra queste due interpretazioni e ci toccherà attendere l'arrivo del film in Italia, dopo l'uscita negli Stati Uniti prevista per l'estate 2015. Diretto da Chris Columbu, per la sceneggiatura di Tim Herlihy e Timothy Dowling, il film si basa sulla storia narrata in un corto omonimo del 2010, diretto da Patrick Jean, il film racconta di una assurda e impensabile invasione della Terra da parte dei più noti videogiochi anni '80, inviati dagli alieni. L'impostazione del film sembra palesemente ispirata, se non altro per ambientazioni quasi apocalittiche, al modello Ghostbusters. Un riferimento che pare ancora più chiaro se si pensa ad un'invasione che si materializza con elementi più che riconoscibili della cultura pop moderna (come può un Pac-Man gigante non ricordare l'enorme omino dello spot dei Marshmallow che camminava per le strade di Time Square?). Si intuisce subito che il film voglia essere espressamente una commedia adatta ad un pubblico adolescente, ma che strizza l'occhio anche a quello più adulto, vista la presenza di simboli identificativi degli anni '80 e '90.

Il cast.

La stessa scelta del cast di Pixels non può che richiamare in automatico al riferimento alto della pellicola ideata da Dan Aykroyd, che ha compiuto da poco 30 anni: Adam Sandler, Kevin James, Josh Gad, Peter Dinklage, Michelle Monaghan, Brian Cox, Ashley Benson e Jane Krakowski. Il trailer ne è assoluta conferma e bisognerà capire se l'operazione commerciale, nel segno di un attore come Sandler che, pur essendo tra i più pagati di Hollywood, non assicura sempre gli incassi d'oro di un tempo, avrà gli effetti sperati.

La trama.

Pixels racconta di un’invasione aliena della Terra di alcuni dei più famosi personaggi della storia dei videogiochi, da Pac-Man in poi. L’invasione avviene in seguito al lancio da parte della NASA di una capsula del tempo nel 1982, contenente diversi riferimenti alla cultura pop e diversi classici dei videogiochi. A causa di un malinteso, la specie aliena pensa che i videogiochi siano una dichiarazione di guerra e attacca il nostro pianeta usando proprio i personaggi dei videogiochi. Sam Brenner (Adam Sandler), un ex campione di videogiochi degli anni Ottanta, viene contattato dal presidente degli Stati Uniti per risolvere la situazione. Nel cast ci sono anche Peter Dinklage, Josh Gad e Michelle Monaghan.