Renato Pozzetto era legato a Paolo Villaggio da una sincera amicizia oltre che da una serie di avventure professionali condivise in più di 50 anni di carriera. Dal Derby di Milano, dove entrambi hanno mosso i primi passi, fino ai film campioni d'incassi a cavallo tra gli anni '80 e '90. Così non è passato inosservato il necrologio che l'attore milanese ha fatto pubblicare all'interno dell'edizione odierna del "Corriere della Sera".

Ciao Paolo, ci vediamo di là, salutami gli altri. Renato.

Renato Pozzetto è stato tra i pochi che non ha rilasciato pubbliche dichiarazioni dopo la scomparsa di Paolo Villaggio. I funerali si svolgeranno in forma laica domani pomeriggio, alle 18.30, presso la Casa del Cinema. La Camera Ardente sarà allestita in Campidoglio da domani mattina, dalle 9.30 alle 16.30.

Da Gabriele Salvatores alla famiglia De André, i ricordi.

Non solo Renato Pozzetto. A pubblicare un necrologio in ricordo ossequioso di un grande della commedia italiana sono stati tantissimi amici, operatori dello spettacolo e dell'editoria. I gruppi BUR, Rizzoli e Mondadori, la Fondazione De André nelle persone di Dori Ghezzi, Luvi e Cristiano De André, Antonio Ricci e "Striscia la notizia", Gian Marco e Letizia Moratti, Bedy Moratti, Rita e Gabriele Salvatores, Filippo Sugar e SIAE e l'ANICA.