Il regista David Twohy dirige Vin Diesel, che da poche ore ha una stella sulla Walk of Fame, in questo terzo capitolo – dopo “Pitch Black” (2000) e “The Chronicles of Riddick” (2004) – della saga incentrata sull’antieroe e mercenario spaziale Riddick, presentato in anteprima all’ultimo Comic-Con di San Diego. Stavolta, anche se il budget è stato ridimensionato, il mood è ancora più violento, cupo e pieno di azione, creature mostruose e un Diesel in forma super smagliante. La pellicola doveva, inizialmente, uscire il 17 ottobre, ma poi la distribuzione italiana è stata anticipata al 5 settembre.

La trama.

Il mercenario Riddick, dato per morto dai suoi acerrimi nemici, viene abbandonato su un pianeta arso dal sole e popolato da pericolosi predatori alieni. L'unico modo per sopravvivere ai loro attacchi è cercare di raggiungere un faro di emergenza e allertare le navicelle dei mercenari che potrebbero portarlo in salvo. Sfortunatamente, la prima astronave ad arrivare è quella del capitano Santana, a capo di un gruppo di cacciatori disposti a sfidare anche la più grande tempesta mai vista pur di non andare via senza la sua testa. Ma non sanno con chi hanno a che fare.

Il cast.

Il cast completo è composto da: Vin Diesel (Riddick), Jordi Mollà (Santana), Matt Nable (Boss Johns), Katee Sackhoff (Dahl), Dave Bautista (Diaz), Bokeem Woodbine (Moss), Raoul Trujillo (Lockspur), Conrad Pla (Vargas), Danny Blanco Hall (Falco), Noah Dandby (Nunez), Neil Napier (Rubio), Nolan Gerard Funk (Luna), Karl Urban (Vaako) e Andreas Apergis (Krone).