16:24

Sarà un Festival di Venezia a tinte forti

Cresce l'attesa per la prossima edizione del Festival del cinema di Venezia. Quest'anno domineranno i temi forti, una buona dose di scandalo tra provocazioni e film vietati ai minori.

Sarà un Festival di Venezia a tinte forti.

Settembre sta arrivando e porterà con se anche il prossimo appuntamento con il Festival di Venezia, qui il programma completo, che giunta alla sua 69esima edizione si rivela in una veste inedita e bollente. Fioccano anticipazioni sui film più attesi, ad alto tasso di scandalo. Alcuni dei temi centrali saranno il sesso e le orge, le sette religiose e gli amori lesbo. Tra i film più attesi soprattutto perché piccanti ci sarà Spring Breakers, opera del regista Harmony Korine; le protagoniste del film sono le stelline americane Vanessa Hudgens e Selena Gomez, insieme a Ashley Benson e Heater Morris a completare il quartetto. Giovani e disinibite saranno protagoniste di una bravata, una rapina a un ristorante per pagarsi le vacanze di primavera in Florida. Il colpo non ha successo, e spedite in galera incontreranno un pusher che le propone del lavoro sporco in cambio della libertà. Orge, droga e alcol saranno il loro pane quotidiano, fino a un finale inaspettato.

Anche Passion susciterà scalpore in quel della Laguna; la nuova opera di Brian De Palma ha come protagonista l’amore ed il sesso lesbico tra una donna d’affari e la sua assistente.   Il sesso sarà il punto focale anche della trama di To the wonder, diretto da Terrence Malik e con un cast d’eccezione composto da Ben Affleck, Rachel McAdams, Olga Kurylenko e Javier Bardem. Il vietato ai minori è già un obbligo negli States, e non ci sono dubbi che al film toccherà la stessa sorte anche in Europa. L’argomento delicato di Scientology viene trattato velatamente in The Master di Paul Thomas Anderson, la storia della nascita di una setta religiosa in cui recitano Joaquin Phoenix, Philip Seymour Hoffman e Amy Adams. Infine in calendario a Venezia anche il Leone d’Oro alla carriera Marco Bellocchio con il suo Bella addormentata, storia sull’eutanasia ispirata alla risonanza mediatica del caso Englaro.

Approfondimenti: Festival di Venezia

commenta
Mostra del Cinema di Venezia 69
STORIE INTERESSANTI
STORIE DEL GIORNO
FANPAGE D'AUTORE
ALTRE STORIE