Dopo Gangs of New York, The Departed, The Aviator e The Wolf of Wall Street, Leonardo DiCaprio e Martin Scorsese torneranno a lavorare insieme ad un film nella prossima primavera. L'indiscrezione, divenuta a tutti gli effetti una notizia in queste ultime ore, è stata resa nota da Variety e dà per certo che il regista e l'attore, entrambi premi Oscar, rinnoveranno il fortunato sodalizio artistico per lavorare insieme alla realizzazione di un film ispirato alla nascita dell'FBI. Il lavoro su cui Scorsese si concentrerà dopo The Irishman è un adattamento del romanzo Killers of the Flower Moon: the Osage Murders and the Birth of the FBI di David Grann. I diritti del romanzo sono stati acquisiti l’anno scorso dalla Imperative Entertainment per una cifra pari a 5 milioni di dollari. Ad occuparsi della sceneggiatura il premio Oscar Eric Roth, tra le altre cose autore di Forrest Gump.

La notizia è emersa da una dichiarazione dello scenografo italiano Dante Ferretti, stretto collaboratore storico di Scorsese, che ha appunto parlato di sopralluoghi in Oklahoma e di un periodo di riprese che corrisponderà alla primavera del 2018. Di fatto Scorsese e DiCaprio rafforzano un rapporto che fino a questo momento ha visto l'attore partecipare non solo come protagonista delle pellicole dirette dal celebre regista, ma impegnarsi anche come produttore delle pellicole stesse.

Molta curiosità sul plot del film, che sarà ambientato negli anni venti, dopo una scia di omicidi in Oklahoma che ha inizio quando nella nazione dei nativi americani Osage irrompe la scoperta del petrolio. Il film è il racconto della prima grande indagine della neonata FBI.