Il ruolo di Steve Stifler, il pazzo membro della sgangherata compagnia di “American Pie", lo ha reso celebre in tutto il mondo quando aveva appena 23 anni. Il 3 ottobre, invece, Seann William Scott di anni ne compie 40 e, nel corso degli anni, ha girato altre commedie di successo e presentato alcuni show televisivi, tra cui gli MTV Movie Awards, assieme al suo amico Justin Timberlake.

“American Pie” e “Final Destination”.

L’attore è nato a Cottage Grove, in Minnesota, e sin da giovanissimo, manifesta la sua passione per la recitazione dopo aver lavorato per un cinema locale. Dopo aver conseguito il diploma, si trasferisce, quindi, a Los Angeles dove prende parte ad una sorta di talent show. Il debutto avviene in televisione, nel 1996, nella serie “E vissero infelici per sempre”, seguita dal film tv “Born Into Exile” e dal videclip degli Aerosmith “Hole in My Soul”. Nel 1998, è sul set del programma “Chad’s World” e della sitcom “Troppi in famiglia”. La notorietà arriva con la commedia demenziale cult “American Pie”(1999), diretta da Paul Weitz, dove interpreta il ruolo del folle Stifler, ossessionato dal sesso, come il resto dei suoi scatenati amici di liceo. Il grandissimo clamore suscitato dal film gli apre le porte di Hollywood e l’attore gira, a ruota, l’horror “Final Destination”(2000), di James Wong e le commedie “Road Trip”(2000), “Fatti, strafatti e strafighe”(2000) ed “Evolution”(2001), di Ivan Reitman.

Gli MTV Movie Awards e “Hazzard”.

Nel 2001, arriva il sequel “American Pie 2”, per la regia di J.B. Rogers, che riesce ad ottenere ancora più successo del primo capitolo e, successivamente, Seann William Scott è sul set di “Jay & Silent Bob… Fermate Hollywood!”(2001), di Kevin Smith; “Crime Party”(2002), diretto da Drew Daywalt e David Schneider; “Old School”(2003) di Todd Phillips e “Il monaco”(2003), diretto da Paul Hunter. Sempre nel 2003, presenta gli MTV Movie Awards, con il suo amico Justin Timberlake ed è nel cast di “American Pie – Il matrimonio”, stavolta diretto da Jesse Dylan e de “Il tesoro dell’Amazzonia”, di Peter Berg, dove recita accanto a Dwayne Johnson. Due anni dopo, ottiene il ruolo di Bo Duke nel film “Hazzard”, ispirato alla famosa serie televisiva statunitense, dove recita accanto a Johnny Knoxville. Sempre con Dwayne Johnson gira “Southland Tales – Così finisce il mondo”(2006), seguito dalla commedia “Role Models”(2008), con Paul Rudd.

Gli ultimi film e i progetti futuri.

Nel 2010, Kevin Smith lo chiama per affiancare Bruce Willis e Tracy Morgan nell’action comedy “Poliziotti fuori – Due sbirri a piede libero” e nello stesso anno gira anche “Jackass 3D”, diretto da Jeff Tremaine.  Nel 2011, l’attore è entrato in una clinica di riabilitazione, ma i suoi agenti non hanno mai spiegato il vero motivo del ricovero. Nel 2012, comunque, è tornato sulle scene con “American Pie: Ancora insieme”, ultimo capitolo della famosa saga, diretto da Jon Hurwitz e Hayden Schlossberg, mentre nel 2013 lo abbiamo visto tra le stelle di “Comic Movie”. Per il 2017, sarà nel sequel “Goon: Last of the Enforcers”, per la regia di Jay Baruchel.