L’89esima edizione degli Oscar, presentata da Jimmy Kimmel, ha visto trionfare, come Miglior film, “Moonlight”, di Barry Jenkins, anche se, inizialmente, era stato annunciato come vincitore “La La Land”, per un clamoroso errore di Warren Beatty. Il film di Jenkins ha vinto anche le statuette per il Miglior attore non protagonista (Mahershala Ali) e per la Migliore sceneggiatura non originale (Barry Jenkins e Tarell McCraney). “La La Land” non ha infranto alcun record, anche se, su 14 nomination, è riuscito a portare a casa ben 6 premi (Miglior regista, Migliore attrice protagonista, Miglior fotografia, Miglior scenografia, Migliore colonna sonora e Migliore canzone originale). Emma Stone ha realizzato, quindi, il suo sogno, vincendo l’Oscar come Miglior attrice protagonista, rispettando i pronostici, così come Casey Affleck ha fatto suo quello come Miglior attore protagonista per il profondo “Manchester by the Sea”, strappandolo a Ryan Gosling, protagonista di “La La Land”.

Trionfano anche Viola Davis, Mahershala Ali e “Zootropolis”.

La Migliore attrice protagonista è Viola Davis, premiata per la sua performance in “Barriere”, mentre l’Oscar come Miglior attore non protagonista è andato a Mahershala Ali per il commovente “Moonlight”. Niente da fare per “Fuocoammare” di Gianfranco Rosi, che si è visto strappare l’Oscar dalle mani per il Miglior documentario da Ezra Edelman con il suo “O.J. Simpson: Made in America”. Nessuna sorpresa invece, per il Miglior film d’animazione, che ha visto trionfare meritatamente “Zootropolis”, il 55°classico Disney che ha conquistato pubblico, critica e botteghino. Il Miglior film straniero è andato all’iraniano Ashgar Farhadi per “Il cliente”. Il regista non era sul palco, per il discusso divieto di Donald Trump, e l’Oscar è stato ritirato dall’ingegnere/astronauta Anousheh Ansari, che ha letto un messaggio del regista. Di seguito, tutti i vincitori di questa magica notte

Miglior film.

Moonlight, di Barry Jenkins

Miglior regia.

Damien Chazelle per La La Land

Miglior attore protagonista.

Casey Affleck per Manchester by the Sea

Miglior attrice protagonista.

Emma Stone per La La Land

Miglior attrice non protagonista.

Viola Davis per Barriere

Miglior attore non protagonista.

Mahershala Ali per Moonlight

Miglior trucco e acconciatura.

Alessandro Bertolazzi, Giorgio Gregorini e Christopher Nelson – Suicide Squad

Migliori costumi.

Colleen Atwood per Animali fantastici e dove trovarli

Miglior documentario.

O.J. Simpson: Made in America, di Ezra Edelman

Miglior sonoro.

Kevin O'Connell, Andy Wright, Robert Mackenzie e Peter Grace per La battaglia di Hacksaw Ridge

Miglior montaggio sonoro.

Sylvain Bellemare per Arrival

Miglior film straniero.

Il cliente di Ashgar Farhadi

Miglior cortometraggio d’animazione.

Piper di Alan Barillard

Miglior film d’animazione.

Zootropolis

Miglior scenografia.

Sandy Reynolds Wasco e David Wasco per La La Land

Migliori effetti speciali.

Il libro della giungla

Miglior montaggio.

John Gilbert per La battaglia di Hacksaw Ridge

Miglior cortometraggio documentario.

The White Helmets, di Orland von Einsiedel

Miglior cortometraggio.

Sing, di Kristof Deak

Miglior fotografia.

Linus Sandgren per La La Land

Miglior colonna sonora.

Justin Hurwitz per La La Land

Miglior canzone originale.

City of Stars, di Justin Hurwitz, Benj Pasek, Justin Paul

Migliore sceneggiatura originale.

Kenneth Lonergan per Manchester by the Sea

Migliore sceneggiatura non originale.

Barry Jenkins e Tarell McCraney per Moonlight