Il grande Dany Boon è il protagonista di questa spassosa commedia, diretta da Fred Cavayé. Boon, già regista e protagonista di “Giù al Nord” e apparso anche in un cameo in “Benvenuti al Sud”, è nei panni di François Gautier, un uomo che sembra avere un unico scopo nella vita, e cioè quello di risparmiare il più possibile. Tutti gli danno dello spilorcio, ma a lui non interessa minimamente. Fino a quando, una donna sconvolgerà la sua (fin troppo) cauta vita, presentandogli una figlia che non ha mai conosciuto. L’idea originale della commedia è di Olivier Dazat mentre la sceneggiatura è stata scritta da Laurent Turner e Nicolas Cuche, anche se Cavayé ha dato il suo contributo, apportando qualche ritocco qui e là. Nel cast, oltre all’esilarante Boon, ci sono anche Laurence Arné, Noémie Schmidt e Patrick Ridremont e, se il trailer vi ha fatto già ridere, allora non vi resta che andare al cinema a partire dal 16 marzo.

La trama.

François Gautier è palesemente tirchio. Risparmiare gli dà gioia, la prospettiva di dover pagare lo fa sudare freddo. La sua vita è scandita in funzione di un unico obiettivo: non mettere mai mano al portafoglio. Una vita che tuttavia viene completamente sconvolta in un solo giorno: si innamora di una donna e scopre di avere una figlia di cui ignorava l’esistenza. Costretto a mentire per riuscire ad occultare il suo terribile difetto, per François cominciano i problemi. Poiché a volte mentire può costare caro, molto caro.

Il cast.

Gli attori che formano il cast sono: Dany Boon (François Gautier), Laurence Arné (Valérie), Noémie Schmidt (Laura), Patrick Ridremont (Cédric), Christophe Canard (Gilles), Christophe Favre (Demeester) e Karina Marimon (Carole).

Le curiosità sul film che dovete sapere.

1. Il regista Fred Cavayé, che finora ha diretto solo thriller, ha accettato di dirigere questa commedia perché associava il soggetto direttamente a “L’Avaro”, di Molière.

2. Il grande Dany Boon ha accettato subito il ruolo dello spilorcio François. L’attore ha ricevuto la sceneggiatura un venerdì di luglio e il lunedì successivo ha fatto sapere al regista che avrebbe girato il film, ma che le riprese dovevano iniziare ad ottobre per incastrarle tra gli altri impegni già presi.

3. L’attrie Noémie Schmidt ha mentito al suo provino per il film. Il regista, infatti, stava cercando una ragazza di 17 anni, ma la Schmidt si è presentata comunque, anche se di anni ne ha 25.