In pochissimi anni è diventato un’icona del genere action, alla stregua di altri grandissimi di Hollywood come Sylvester Stallone e Arnold Schwarzenegger. Vin Diesel compie 50 anni il 18 luglio e, grazie al suo fisico possente e al temperamento da duro, ha fatto suoi i ruoli da protagonista in saghe di successo come “Fast & Furious”, “Pitch Black” e “xXx”, conquistando il botteghino e il cuore di milioni di fan in tutto il mondo.

Le prime esperienze e il ruolo di Caparzo in “Salvate il soldato Ryan”.

Il vero nome dell’attore è Mark Vincent Sinclair III ed è nato nella Contea di Alameda, in California, dov’è cresciuto con la madre psichiatra e padre adottivo, che era un attore di origini afroamericane. Diesel ha un fratello gemello, Paul, un altro più giovane e una sorella, Samantha. Fin da bambino ha partecipato a rappresentazioni teatrali, a New York e, dopo aver studiato all’Hunter College, decide che la sua strada è proprio il cinema. Nel 1990, ottiene una piccolissima parte in “Risvegli”, di Penny Marshall, con Robert De Niro e Robin Williams e, nel 1995, scrive e dirige il corto “Multi-Facial” che riesce ad approdare al Festival di Cannes. Due anni dopo, dirige e interpreta il film “Strays”, ma è nel 1998 che inizia la sua scalata grazie a Steven Spielberg che lo vuole per il ruolo del soldato Adrian Caparzo nel cult “Salvate il soldato Ryan”.

Le saghe di “Fast & Furious” e “xXx”.

Nel 2000, Diesel è accanto a Giovanni Ribisi e Ben Affleck in “1km da Wall Street”, di Ben Younger e, nello stesso anno, è il protagonista di “Pitch Black”, primo capitolo della trilogia in cui interpreta il ruolo dello spietato assassino e antieroe Riddick. Nel 2001, invece, inizia la sua avventura con la saga di “Fast & Furious”. Il primo capitolo è diretto da Rob Cohen e la coppia formata da Dominic Toretto/Diesel e Brian O’Conner/Paul Walker conquistano immediatamente il pubblico e il botteghino, dando il via ad uno dei franchise più prolifici e longevi del cinema. Dopo il trascurabile “Compagnie pericolose”(2001), di Brian Koppelmane  David Levien, Rob Cohen lo dirige anche in “xXx”(2002), dove Diesel interpreta il ruolo dell’agente segreto Xander Cage, affiancato da Asia Argento e Samuel L. Jackson. Nel 2003, è il protagonista de “Il risolutore”, di F. Gary Gray e l’anno dopo è nel sequel “The Chronicles of Riddick”(2004), per la regia di David Twohy.

Da “Missione Tata” al doppiaggio di Groot in “Guardiano della Galassia”.

Nel 2005, si concede un attimo di relax con la commedia “Missione tata”  mentre nel 2006 è in “Prova a incastrarmi – Find Me Guilty”, di Sidney Lumet. In “The Fast and the Furious: Tokyo Drift”(2006), Diesel appare solo in un breve cameo e, nel 2008, è il protagonista di “Babylon A.D.”, sci-fi di Mathieu Kassovitz che però delude al botteghino. Poco male, perchè, nel 2009 mette la quarta e s’impone al botteghino con “Fast & Furious – Solo parti originali”, di Justin Lin, seguito da “Fast & Furious 5”(2011) e “Fast & Furious 6”(2013). Nello stesso anno, gira “Riddick”, ultimo film della trilogia iniziata con “Pitch Black”, che raggiunge quasi i 100 milioni di dollari d’incasso al box office ma è con “Fast & Furious 7”(2015), di James Wan, ultimo capitolo che vede la presenza di Paul Walker, a fare il botto assoluto. La pellicola, infatti, partendo da un budget di 190 milioni di dollari, ne incassa ben 1.516.045.911. Nel 2014, Diesel ha prestato la voce al personaggio di Groot in “Guardiani della Galassia”, di James Gunn, altro blockbuster di casa Marvel, e ha ripetuto l’esperienza quest’anno con “Guardiani della Galassia Vol. 2”.

Gli ultimi film e quelli in cantiere.

Breck Heisner, nel 2015, gli offre il ruolo di Kaulder nel film “The Last Witch Hunter – L’ultimo cacciatore di streghe” mentre Ang Lee lo vuole in “Billy Lynn – Un giorno da eroe”(2016). Nel gennaio scorso, lo abbiamo visto in “xXx – Il ritorno di Xander Cage” e nell’aprile scorso lo abbiamo visto di nuovo nei panni di Dom Toretto in “Fast & Furious 8”, che ha dominato il box office globale con un incasso di 1.238.587.340 dollari. In cantiere, Diesel ha i capitoli 9 e 10 della stessa saga e, in più, lo dovremmo rivedere in “xXx 4” e  “Furia”, quarto capitolo della serie di “Pitch Black”.