27 Aprile 2013
15:53

Confessions, l’inquietante capolavoro del giapponese Nakashima

Il controverso lavoro del regista giapponese Tetsuya Nakashima sta per arrivare in Italia, dove uscirà il prossimo 9 maggio grazie alla Tucker Film.
A cura di Aureliano Verità

Distribuito in tutte le sale italiane dalla Tucker Film, a partire dal prossimo 9 maggio, dopo il trionfo al Far East Film Festival 2011 e dopo aver sfiorato la candidatura agli Oscar, sta per arrivare nei nostri cinema il nuovo film di Tetsuya Nakashima, tratto dall'omonimo romanzo di Kanae Minato. Michael Mann l'ha definito “un capolavoro inquietante e assoluto”, e per gli spettatori del FEFF, che lo hanno premiato con il Black Dragon Audience Award, è stato un vero e proprio cult della kermesse di due anni fa. çer chiunque lo abbia visto è uno di quei rari film che non dimentichi facilmente, al contrario che fanno fatica a scivolare via. E ora tocca al pubblico delle sale italiane incontrare il nuovo lavoro del regista giapponese, presentato in anteprima italiana a Roma.

La trama

La storia racconta le vicende di un'insegnante delle scuole medie, Yuko Moriguchi, che rende pubblico il suo ritiro imminente dall'insegnamento. Nel momento in cui la giovane pronuncia il suo addio alla classe, cerca di dare un'ultima lezione ai suoi alunni sul valore della vita. Confessa, chiamandoli “studente A” e “studente B”, che due suoi alunni sono stati gli assassini della sua unica figlia Manami e che lei aveva contagiato il latte di questi due studenti con del sangue infetto dal virus dell'HIV del suo compagno. Dopo questa terribile sequenza, il lungometraggio prosegue con l'arrivo del nuovo insegnante, Yoshiteru Terada, che con il suo ottimismo non farà altro che peggiorare le cose. Uno degli studenti con il timore di contagiare i compagni di classe e sua madre sceglierà di non uscire più di casa diventando un hikikomori, mentre l'altro continuerà ad andare in classe diventando vittima del bullismo dei compagni.

Il cast

Nel cast, tutto giapponese, ritroviamo l'attrice, nonché cantautrice pop, Takako Matsu, che interpreta il controverso ruolo della protagonista Yuko Moriguchi, l'insegnante e madre della bambina uccisa. Affianco a lei c'è il giovane attore nipponico, Yukito Nishii nel ruolo di Shuya Watanabe, Kaoru Fujiwara nei panni di Naoki Shimomura e Ai Hashimoto nel ruolo del personaggio di Mizuki Kitahara. Oltre a loro, in ruoli minori, ritroviamo Mana Ashida, Masaki Okada e Yoshino Kimura, che interpreta la Madre di Naoki.

Miyazaki si ritira, i suoi capolavori
Miyazaki si ritira, i suoi capolavori
491 di antofox
L'arte tra le mani: un capolavoro fatto con le dita
L'arte tra le mani: un capolavoro fatto con le dita
1.623 di ArteInStrada
Un
Un "inferno" per preparare un dolce giapponese
13.089 di QuattroRisate
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni