È morto a Londra dopo una lunga malattia il regista britannico Alan Parker che diresse Mississippi Burning, Saranno famosi e Fuga di mezzanotte. Aveva 76 anni. A confermarlo è il British Film Institute. Parker, due volte candidato agli Oscar, aveva diretto film quali Piccoli gangsters, Fuga di mezzanotte, Mississippi Burning – Le radici dell'odio e The Commitments, e i musical Saranno Famosi ed Evita, film in cui Madonna interpretò la First Lady argentina Eva Perón.

La carriera di Alan Parker

Parker nacque nel 1945 a Londra. Entrò a far parte del mondo del cinema dirigendo principalmente spot e filmati commerciali. Celebri in questo senso le campagne realizzate per Cinzano con Joan Collins e Leonard Rossiter. Fu il film Fuga di mezzanotte a consacrarlo nel 1978 permettendogli di guadagnare la sua prima nomination agli Oscar come miglior regista, riconoscimento che ottenne nuovamente 10 anni dopo con Mississippi Burning – Le radici dell'odio.

I riconoscimenti ottenuti dal regista

I film da lui diretti hanno ottenuto complessivamente 19 premi BAFTA, quelli del cinema inglese, 10 Golden Globe e 10 Oscar (ma mai quello assegnato al Miglior film nonostante le nomination per Fuga di Mezzanotte (1979) e Mississippi Burning (1989). Il regista è stato un sostenitore dell'industria britannica e un membro fondatore della Directors Guild of Great Britain. È stato, inoltre, il presidente fondatore dell'UK Film Council nel 2000, posizione mantenuta per 5 anni. Ha inoltre vinto un Grand Prix assegnato dalla giuria a Cannes nel 1984 per il film Birdy – Le ali della libertà per poi ottenere, nel 1991, un premio per il miglior regista durante il Tokyo International Film Festival. Nel 1995 Parker fu nominato Commendatore dell'Impero Britannico e 7 anni dopo, nel 2002, baronetto dalla Regina Elisabetta.