La notizia è di quelle che fanno tremare i polsi agli appassionati dell'universo DC ma anche del cinema in generale. Warner Bros. ha annunciato che Joaquin Phoenix interpreterà il Joker,  in un film di Todd Phillips sulle origini del criminale psicopatico più pericoloso di Gotham City. L'eclettico Phoenix sfoggerà il ghigno deforme e malefico dell'arcinemico di Batman, un ruolo che prima di lui è stato interpretato da Jack Nicholson, dal compianto Heath Ledger (che ricevette un Oscar postumo) e da Jared Leto.

A produrre forse Martin Scorsese

Sappiamo che Phoenix ha già siglato il contratto e che il budget stimato è di circa 55 milioni di dollari, decisamente inferiore a quello di un normale film di supereroi. La pellicola è infatti sganciata dall'universo DC cui appartengono i vari "Justice League", "Suicide Squad" e "Batman V Superman" e si configura come un ritorno al cinecomic d'autore forse sulla falsariga dei Batman di Christopher Nolan o, addirittura, più come un thriller drammatico. Non a caso, si parla addirittura di Martin Scorsese chiamato in veste di produttore, anche se la sua presenza è tutt'altro che certa (ci sarà invece Emma Tillinger Koskoff, che con Scorsese ha prodotto "The Wolf of Wall Street"). Todd Phillips, regista della trilogia di "Una notte da leoni", curerà anche la sceneggiatura con Scott Silver ("The Fighter", "8 Mile"). Le riprese inizieranno a settembre, mentre l'uscita non ha ancora una data ufficiale.

Phoenix non teme il confronto con Heath Ledger

Già nei mesi scorsi, alle prime voci sulla messa in cantiere di questo film, Phoenix si era detto per nulla intimorito di un confronto con Ledger: "C'è spazio per cambiare e il mio Joker sarebbe completamente diverso da quello di Heath Ledger". Nei prossimi mesi vedremo l'attore anche nel nuovo attesissimo film di Gus Van Sant, "Don't Worry", in cui interpreta un ex alcoolizzato in sedia a rotelle. Phoenix, da un anno legato sentimentalmente all'attrice Rooney Mara, sta girando anche, curiosamente, due western: "The Sisters Brothers" di Jacques Audiard con Jake Gyllenhaal e "Far Bright Star" dell'ex cognato Casey Affleck.

Tutti i Joker del cinema e della tv

Il folle criminale dal volto sfregiato e il trucco da clown, si sa, è uno dei cattivi più affascinanti e inquietanti di sempre. Lunghissima la fila di artisti che ne hanno vestito i panni, spesso "maledetti". In principio ci fu Cesar Romero, nella coloratissima serie televisiva "Batman", vero e proprio cult degli anni 60. Nel 1989, invece, fu la volta di un sinistro Jack Nicholson nel "Batman" di Tim Burton. Il più indimenticabile resta forse il Joker di Heath Ledger ne "Il Cavaliere Oscuro" di Nolan, del 2008: Ledger regalò un'allure anarchica al suo personaggio, sorprendendo tutti e offrendo una straordinaria interpretazione post mortem, dal momento che l'attore morì poco dopo le riprese, a soli 28 anni, per un mix forse accidentale di farmaci. Il personaggio dello psicopatico clownesco è stato recentemente ripreso da Jared Leto in "Suicide Squad" (che dovrebbe tornare a impersonarlo in altri titoli, a prescindere dal film con Phoenix), mentre in televisione è interpretato da Cameron Monaghan nella serie "Gotham". Ricordiamo infine che nella celebre serie animata tanto popolare negli anni 90 e in diversi videogiochi, Joker è doppiato nella versione originale da Mark Hamill, il Luke Skywalker di "Star Wars".