Morta a 72 anni l'attrice Louisa Moritz, divenuta celebre soprattutto per aver partecipato al pluripremiato film "Qualcuno volò sul nido del cuculo", nel quale interpretava il ruolo di Rose. Di origini cubane, all'anagrafe era Luisa Cira Castro Netto, lasciò Cuba negli anni della rivoluzione, alla volta dell'America. Il suo nome d'arte, non a caso, venne scelto una volta arrivata a New York, preso in prestito dall'Hotel St. Moritz.

Le accuse a Bill Cosby

Inevitabilmente, il suo nome si è legato alla cronaca recente di questi ultimi anni per essere stata una delle numerose donne che hanno accusato l’attore Bill Cosby di cattiva molestie sessuali. Aveva infatti dichiarato di trovarsi in una sala d’attesa dietro le quinte prima di apparire al The Tonight Show quando Bill Cosby le si era presentato alla porta, persuadendola con l'idea che sarebbe diventata una stella importante attraverso la sua protezione. Stando alla sua testimonianza Cosby successivamente si spogliò, mise le mani dietro la sua testa e la costrinse contro la sua volontà ad un rapporto orale.

Molti film e serie Tv nella sua carriera

Moltissimi i film cui Louisa Moritz ha preso parte nel corso della sua carriera, tra cui si ricordano "The Man from O.R.G.Y. ", "Cuba" e "Qualcuno volò sul nido del cuculo", diretto da Milos Forman, in cui era la prostituta Rose. Ha avuto anche diversi ruoli in televisione, prendendo parte, tra le altre cose, a diversi episodi di "Happy Days".

La professione di avvocato

Il suo percorso da attrice è stato accompagnato, negli anni, dalla laurea in giurisprudenza e la carriera da avvocato. Negli ultimi anni è stata inoltre una manager di artisti e, contemporaneamente, una manager immobiliare. La notizia della sua morte ha iniziato a fare il giro dei media a diversi giorni dal decesso, visto che la pagina Wikipedia della Moritz data il suo decesso al 4 febbraio 2019.