29 Ottobre 2011
13:47

Tom Hanks e Julia Roberts protagonisti di L’amore all’improvviso – Larry Crowne [la recensione]

Tom Hanks è in tripla veste di regista, produttore, sceneggiatore e protagonista di questa pellicola tragicomica che riprende un pò l’atmosfera e il plot dei film di Frank Capra.
A cura di Ciro Brandi
larry

Tom Hanks è in tripla veste di regista, produttore, sceneggiatore (con Nia Vardalos) e protagonista di questa pellicola tragicomica che riprende un pò l’atmosfera e il plot dei film di Frank Capra.

Protagonista è Larry Crowne (Tom Hanks) impiegato modello del centro commerciale in cui lavora. Un  giorno Larry viene licenziato a causa della riduzione dei costi che l’azienda è costretta a mettere in atto data la crisi economica che attanaglia il paese. Uno dei fattori che ha determinato la sua esclusione è stato il fatto che non abbia conseguito gli studi universitari, così Larry decide di iscriversi al college per riuscire a colmare quel vuoto. Al college conoscerà persone straordinarie che lo aiuteranno nel suo nuovo percorso di vita, ma soprattutto la bella insegnante Mercedes Tainot (Julia Roberts), in crisi col marito Dean (Bryan Cranston).

Sinceramente non riusciamo a capire perché questa pellicola non abbia avuto il giusto successo in patria. I protagonisti sono eccezionali (Tom Hanks e Julia Roberts, più Bryan Cranston sono semplicemente eccezionali e in piena sintonia), la regia è perfetta e i dialoghi scritti con estrema cura. Tom Hanks racconta la storia di un uomo che affronta la crisi con coraggio e ottimismo, certo anche con molta ingenuità, ma è pur sempre un messaggio estremamente positivo. Non c’è posto al patetismo o al moralismo fine a se stesso. Larry Crowne può essere chiunque, può rappresentare, oggi più che mai, qualsiasi persona alle prese con la difficile situazione lavorativa ed economica degli ultimi anni.

A far storcere un pò il naso è forse la storia d’amore che sboccia tra Hanks ela Roberts, ma sarebbe un analisi troppo superficiale e scontata. I sentimenti, in questo caso, sono molto più profondi e vanno al di là di un semplice amore universitario. Larry e Mercedes si aiutano a vicenda, ritrovano loro stessi, riprendono in mano la propria vita man mano che si conoscono. Non dimentichiamoci che siamo di fronte ad una “commedia”, tragicomica, ma pur sempre un prodotto pensato per le famiglie, per il grande pubblico, quindi convoglia in sé vari elementi: amore, amicizia, coraggio, solidarietà, problemi di tutti i giorni. Un microcosmo inserito in poco più di 2 ore di pellicola. Più che apprezzabile.

Voto: 7

Tom Hanks in scooter alla Premiere di Larry Crowne
Tom Hanks in scooter alla Premiere di Larry Crowne
È morto Mehran Nasseri, il rifugiato iraniano che ispirò il film The Terminal con Tom Hanks
È morto Mehran Nasseri, il rifugiato iraniano che ispirò il film The Terminal con Tom Hanks
The Normal Heart, Julia Roberts protagonista del dramma di Murphy sull’AIDS e sull’omofobia
The Normal Heart, Julia Roberts protagonista del dramma di Murphy sull’AIDS e sull’omofobia
Più che un giornale
Il media che racconta il tempo in cui viviamo con occhi moderni