Era il 1983 e tre giovanissimi Dan Aykroyd, Eddie Murphy e Jamie Lee Curtis si ritrovarono sul set di uno dei film diventato poi un cult della programmazione natalizia, ovvero "Una poltrona per due". Con il tempo i protagonisti sono poi diventati tre degli interpreti più noti del cinema americano, al centro di pellicole diventate famose e che hanno reso incredibili le carriere dei tre. Ma vediamo cosa è cambiato dall'inizio degli Anni Ottanta ad oggi.

Nella pellicola che ha visto nascere il loro successo, Eddie Murphy, Dan Aykroyd e Jamie Lee Curtis interpretavano rispettivamente il senzatetto Billie Ray Valentine, il ricchissimo broker Louis Winthorpe III e la giovane prostituta Ophelia. Le loro vite diametralmente opposte si incontrano e finiscono per essere indispensabili l'uno per l'altra, in una commedia in cui la fortuna è l'ingrediente fondamentale, condito da astuzia e ovviamente sano divertimento. I tre dopo questo film non hanno più lavorato insieme, ognuno ha imboccato strade diverse nel mondo del cinema, mantenendo comunque una certa popolarità, ed è il caso della talentuosa Jamie Lee Curtis.

Jamie Lee Curtis dopo Una poltrona per due

Già il suo cognome dovrebbe essere garanzia di popolarità, ed in effetti Jamie Lee Curtis, figlia del grande attore Tony Curtis, si può dire che nel cinema abbia trovato la sua strada. Prima ancora del 1983, anno di uscita del classico natalizio, la giovane attrice era stata protagonista di una saga horror conosciuta come "Halloween" che l'aveva lanciata sul grande schermo e di cui è stato fatto un remake vent'anni dopo, di cui è stata nuovamente protagonista. Dopo il ruolo della scaltra Ophelia, per la giovane interprete spunteranno ruoli sempre più importanti. Memorabile il film "Un pesce di nome Wanda" del 1988, Bluee-Steel -Bersaglio mortale del 1989, ma tanti sono stati i ruoli da lei interpretati nel corso degli anni, come quello nella serie televisiva "Anything but love" che le è valso il titolo di migliore attrice protagonista in una commedia musicale ai Golden Globe.

Altre le interpretazioni di rilievo, come in True Lies dove è stata diretta da James Cameron. Negli anni duemila, significativo è anche il ruolo nella seria televisiva NCSI-Unità anticrimine e allo stesso periodo il film "Quel pazzo venerdì" le vale la nomination ai Golden Globe. Recente è la sua ultima partecipazione cinematografica nel film di Rian Jhonson, Knives Out-Cena con Delittouscito nelle sale italiane proprio a dicembre 2019, dove la vediamo al fianco di un cast stellare con attori noti come Chris Evans, Daniel Craig e molti altri.

La reunion con Eddie Murphy

Sebbene non abbiano più lavorato sullo stesso set, Jamie Lee Curtis ed Eddie Murphy si sono incontrati a distanza di 36 anni dall'uscita di "Una poltrona per due", al Toronto Film Festival e questo è stato il commento dell'attrice divertita dall'incontro a cui mancava solamente Dan Aykroyd per rimettere insieme il cast: "Ci stiamo muovendo… ci stiamo muovendo! Rido ancora quando Eddie lo diceva sul treno. È stato così divertente incontrarlo al Toronto Film Festival tutti questi anni 36 anni dopo. Una bella rimpatriata a cui mancava solo Danny".