Una storia che strapperà qualche lacrima, ma che vale la pena di essere raccontata. Il piccolo Miles Scott, un bellissimo bimbo di cinque anni, dagli occhi azzurri, malato di leucemia, ha realizzato il suo sogno più grande: salvare la città di San Francisco assieme al suo mito, Batman, trasformandosi, così, in Batkid. Miles ha visto tutti i film della saga, ama alla follia quelli di Christopher Nolan, e possiede tutto il merchandising creato finora sul mitico eroe mascherato. I suoi genitori hanno deciso, quindi, di contattare la famosa “Make a Wish Foundation”, che da anni fa il possibile per esaudire i desideri dei bambini con malattie gravi come quelle di Miles. Il piccolo è diventato, dunque, Batkid per un giorno e tutti gli abitanti di San Francisco – diventata per un 24 ore Gotham City – si sono riversati in strada per applaudire e stringere la mano al piccolo eroe.

Miles è uscito dall’albergo dove alloggiava e ad attenderlo ha trovato la Batmobile. Una volta lì, la polizia l’ha contattato per chiedere il suo aiuto, così Batkid si è riversato in strada per soccorrere una donna sui binari, ha catturato il perfido Riddler e ha sconfitto il Pinguino che aveva fatto sua la mascotte dei San Francisco Giants, Lou Seal. Tutti i telegiornali più importanti, inclusa la CNN – come potete vedere dalla clip – si sono occupati dell'evento e, a incorniciare una splendida giornata, ecco arrivare anche il messaggio del Presidente degli Stati Uniti, Barack Obama che, sul suo account Twitter ha postato un videomessaggio di 4 secondi, nel quale dice: “ Way to go Miles! Way to save Gotham”, tradotto, "E' ora di andare Miles! E' ora di salvare Gotham". Stupefacente.